Candace Bushnell
Candace Bushnell

Candace Bushnell, l'autrice del libro 'Sex and the City' ha detto che l'omonima e celeberrima serie TV non dovrebbe essere considerata un esempio da seguire, perché non è femminista. La dichiarazione arriva da un'intervista concessa al New York Post.

Candace Bushnell; "Sex and the City non è femminista"

Facendo riferimento a Mr. Big, cioè l'uomo amato da Carrie Bradshaw (il personaggio interpretato da Sarah Jessica Parker), Candace Bushnell ha detto che portare all'altare un Mr. Big "non dovrebbe essere il principale obiettivo della vita. La realtà è che, dal punto di vista economico, trovare un uomo potrebbe non essere la migliore scelta sul lungo periodo. Non ne parliamo mai, ma è un fatto su cui le donne dovrebbero ragionare: puoi fare molte meno cose quando devi fare affidamento su un uomo". Insomma, lo show televisivo ispirato al suo libro "ha un messaggio che non è molto femminista, a conti fatti. Ma quella è la televisione, è intrattenimento. Ecco perché la gente non dovrebbe basare le proprie vite su ciò che vede in uno show televisivo".

Il passato e il futuro di 'Sex and the City'

La serie TV 'Sex and the City' è nata dal libro di Candace Bushnell pubblicato nel 1997, a sua volta originato da una serie di articoli scritti per il New York Observer e ispirati alla vera vita dell'autrice. Il telefilm, andato in onda su HBO dal 1998 al 2004, ha avuto enorme successo e ha propiziato la realizzazione di due film per il grande schermo, più un revival intitolato 'And Just Like That...' in uscita a dicembre sulla piattaforma streaming HBO Max. La trama del nuovo show riporta in scena il personaggio di Carrie Bradshaw e quelli delle amiche Miranda (Cynthia Nixon) e Charlotte (Kristin Davis) mentre portano avanti la loro amicizia e affrontano le gioie e i dolori della mezz'età: si parla infatti dei loro cinquant'anni.

Come ormai noto, mancherà all'appello Samantha Jones, perché l'attrice Kim Cattrall ha deciso di non tornare e ha rivelato retroscena polemici sulla lavorazione della serie TV e dei film: un litigio che l'ha vista contrapporsi soprattutto a Sarah Jessica Parker. In riferimento a questo, Candace Bushnell è stata diplomatica: "Adoro tantissimo Kim, ma sembra che voglia dedicarsi ad altro e non senta più lo show come qualcosa nelle sue corde. Forse non vuole più interpretare quel tipo di personaggio".