Il borgo di Pizzo, punto di arrivo del trekking coast to coast in Calabria
Il borgo di Pizzo, punto di arrivo del trekking coast to coast in Calabria

Un affascinante percorso attende gli appassionati di trekking, e già il nome dice tutto: il Kalabria Coast to Coast collega le spiagge dello Ionio a quelle del Tirreno, attraversando il punto più stretto della regione.


La Calabria a piedi da un mare all'altro

Il punto di partenza è fissato a Petrizzi, sulla Costa degli Aranci. Da lì ci si inerpica sui monti delle Preserre Calabre e si scavalla fino a raggiungere il borgo di Pizzo, abbarbicato su uno sperone che domina l'inizio della Costa degli Dei. La camminata si snoda fra uliveti, campi, boschi e oasi naturalistiche regalando un'alternanza di panorami dolci e selvatici, e tocca i borghi di Petrizzi, San Vito sullo Ionio e Monterosso Calabro. Il Coast to Coast è lungo 55 chilometri suddivisi in tre tappe da percorrere idealmente in altrettanti giorni. La difficoltà su assesta su un livello medio nella prima e nell'ultima tratta e medio-alto in quella centrale, la più lunga e con dislivello maggiore. Il cammino va quindi affrontato con prudenza ed è consigliabile a trekker con un buon allenamento.

Le cose da sapere prima di partire

Il sito ufficiale del Coast to Coast è ricco di informazioni esaurienti per partire preparati al meglio. Le tappe sono descritte nel dettaglio ed è possibile scaricare le mappe GPS in formato GPX e KML, utili per integrare la carta topografica (indispensabile). Il sito fornisce anche una lista di indirizzi (hotel, agriturismi e B&B) per organizzare i pernottamenti e permette di registrarsi indicando il check in e il check out del cammino. L'associazione di riferimento è Kalabria Trekking, che mette a disposizione i contatti diretti ai referenti delle varie zone.


Leggi anche:
- Dieci borghi italiani da scoprire in autunno
- L'Italia è il paese più bello del mondo secondo i viaggiatori
- Quattro passeggiate in montagna da fare in Centro Italia