Via fin da oggi e senza buonuscite. Britney Spears è tornata alla carica contro il padre Jamie. Attraverso il nuovo legale, Matthew Rosengart, la 39enne popstar ha chiesto al tribunale di Los Angeles di revocare al più presto possibile il potere quasi assoluto che da ben 13 anni il genitore esercita su ogni sua azione. "Jamie Spears sta trascinando i piedi e deve smetterla, lo status quo non è più tollerabile", ha detto l’avvocato definendo Britney "un ostaggio".

Ha inoltre rivelato che papà Spears ha chiesto, prima di andarsene, di barattare la sua uscita di scena con dichiarazioni di lodi per come ha gestito le finanze di Britney e "due milioni di dollari, in aggiunta agli altri milioni che nel corso degli anni ha sottratto alla figlia".