2 mag 2022

Blake Lively, esordio alla regia grazie a 'Seconds'

È l'adattamento dell'omonima graphic novel di Bryan Lee O'Malley ('Scott Pilgrim vs. The World') e la sceneggiatura è stata scritta da Edgar Wright

Blake Lively
Blake Lively

Dopo una carriera quasi ventennale come attrice, Blake Lively ha deciso di misurarsi con la regia del suo primo lungometraggio. Si intitola 'Seconds' ed è un progetto parecchio ambizioso e interessante: è infatti l'adattamento dell'omonima graphic novel di Bryan Lee O'Malley (quello di 'Scott Pilgrim vs. The World'). La sceneggiatura del futuro film è stata scritta da Edgar Wright, che di 'Scott Pilgrim vs. The World' ha curato la versione per il grande schermo in qualità di regista e sceneggiatore, e che è famoso anche per 'Baby Driver' e la cosiddetta trilogia del cornetto ('L'alba dei morti dementi', 'Hott Fuzz' e 'La fine del mondo').

Di cosa parla 'Seconds'
Pubblicato nel 2014, il fumetto 'Seconds' era attesissimo, perché arrivava dopo l'enorme successo di 'Scott Pilgrim'. Le attese furono ripagate: Bryan Lee O'Malley si confermò un narratore di razza, ottenne recensioni lusinghiere e conquistò il plauso di alcuni nomi famosi (per esempio Guillermo del Toro).

La trama ruota attorno a una giovane donna di nome Katie, chef di talento che gestisce un ristorante di successo e ha intenzione di aprirne un secondo. All'improvviso, una serie di eventi le mettono i bastoni tra le ruote: per esempio la sua migliore cameriera riporta gravi ferite, il rapporto con un altro chef si inceppa e il suo affascinante ex torna a farsi vivo. Insomma, Katie si trova in difficoltà. Una notte, una misteriosa ragazza appare e le rivela una semplice routine per sistemare le cose: scrivere su un taccuino il proprio errore, ingerire un fungo, andare a dormire e svegliarsi di nuovo. Fine. La cura funziona, solo che Katie decide di ripetere l'esperimento per sistemare una serie di altre cose e rendere la propria vita perfetta. Peccato che sia contro le regole e che le sue azioni portino più problemi che altro, rompendo l'equilibrio dello spazio-tempo.

Il film di Blake Lively
A partire da questa trama, Edgar Wright ha scritto la sceneggiatura e ora si prepara a gestire la produzione esecutiva dell'adattamento, affiancato da Marc Platt (che ha già prodotto 'Scott Pilgrim') e potendo contare sull'appoggio di Searchlight Pictures, sussidiaria di Walt Disney Studios. Un gruppo di lavoro molto solido e che rappresenta ottime fondamenta per il lavoro di Blake Lively. La quale, dal canto suo, si cimenterà per la prima volta alla regia di un lungometraggio e per la seconda volta in assoluto dietro la cinepresa: nel 2021 ha infatti diretto per Taylor Swift il videoclip di 'I Bet You Think About Me'. Ora inizia la fase di ricerca del cast e di programmazione del lavoro sul set: dopo di che sarà possibile ipotizzare una data di uscita nelle sale. Appena abbiamo novità ve le diciamo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?