Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
25 mag 2022

Billie Eilish dice che avere la sindrome di Tourette è "estenuante"

La pop star si confida con David Letterman e approfondisce un argomento personale di cui aveva parlato pochissimo, in precedenza

25 mag 2022
Billie Eilish al Met Gala 2022
Billie Eilish al Met Gala 2022
Billie Eilish al Met Gala 2022
Billie Eilish al Met Gala 2022

Recentemente la cantante e cantautrice Billie Eilish, classe 2001, ha parlato della sindrome di Tourette di cui soffre. Le sue parole stanno girando il mondo: in parte perché è una star di prima grandezza e in parte perché il tema della salute psicofisica di chi sta sotto i riflettori è sulla cresta dell'onda (anche in ambito sportivo, vedi il caso di Simone Biles durante le Olimpiadi 2020).

La sindrome di Tourette è un disturbo neurologico che porta ad avere tic motori e fonatori di varia intensità: in alcuni casi leggeri, in altri invalidanti. Billie Eilish è affetta da una versione non grave di Tourette che le provoca movimenti involontari del corpo. Nel 2018 ha rivelato questo suo disturbo, ma poi non è più tornata sull'argomento e non l'ha approfondito. Fino a quando è stata intervistata da David Letterman per la quarta stagione della serie Netflix 'My Next Guest Needs No Introduction' (in streaming dal 20 maggio 2022).

Nel corso dell'intervista Billie Eilish ha iniziato ad avere qualche tic motorio e ha detto: "Se mi riprendi abbastanza a lungo ne vedrai parecchi". Letterman le ha allora chiesto se era a suo agio a parlarne e lei ha detto di sì, pur non avendolo fatto pubblicamente fino a quel momento. "La reazione più comune delle persone è che si mettono a ridere, perché pensano che stia cercando di essere divertente. Una reazione che mi offende sempre tantissimo".

La sua Tourette si manifesta spezzo schioccando la mascella, oppure tendendo i muscoli delle braccia: "Cose che potrebbero passare del tutto inosservate, mentre mi parli, ma che per me sono estenuanti". David Letterman si è scusato per avere spostato la conversazione su quest'argomento, ma Eilish ha detto che era felice di parlarne "perché è molto, molto interessante" e ha aggiunto che nemmeno lei comprende a fondo le ragioni che scatenano i tic. Ha anche aggiunto che ha incontrato altri artisti ai quali è stata diagnosticata la sindrome di Tourette (senza fare i loro nomi): "La cosa buffa è che potresti non accorgertene mai". Dal canto suo, "non è che mi piaccia, ma la considero una parte di me e ora mi sento piuttosto a mio agio con essa".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?