Billie Eilish su Vogue
Billie Eilish su Vogue

Roma, 3 maggio 2021 - Pop star di fama mondiale, la 19enne statunitense Billie Eilish ha deciso di rivoluzionare la propria immagine pubblica indossando, per un servizio fotografico di Vogue, lingerie attillata e dal sapore vintage: una mossa controcorrente per lei, diventata celebre vestendo abiti extra large e coprendo il proprio corpo. Ma una mossa fatta consapevolmente e proponendosi uno scopo ben preciso: parlare di sessualità, sessualizzazione e abusi.
 

Prendendo spunto dal testo del suon nuovo singolo, che si intitola 'Your Power' e racconta di una relazione di abuso tra una persona minorenne e una più vecchia, Billie Eilish ha affermato che la canzone non parla di lei o di qualcuno di specifico: "È una situazione generalizzata. Non conosco una sola ragazza o donna che non abbia avuto un'esperienza inappropriata, o addirittura molto brutta. E anche uomini: soprattutto i giovani ragazzi sono costantemente sfruttati".

E ha aggiunto: "Non importa chi sei, qual è la tua vita, quale situazione stai attraversando, di chi ti circondi, quanto sei forte o intelligente. Puoi sempre essere sfruttata. Questo è un grosso problema nel mondo degli abusi domestici o dello statutory rape", termine quest'ultimo che nel diritto statunitense indica un'attività sessuale nella quale uno dei due individui è al di sotto dell'età del consenso. "Capita che ragazze molto sicure di sé e determinate", ha continuato, "si trovino in situazioni nelle quali si chiedono 'oh mio dio, sono diventata una vittima?'. Ed è così imbarazzante e umiliante e demoralizzante essere nella posizione di chi credeva di sapere così tanto e si rende conto di stare subendo un abuso".

La sessualizzazione del corpo

Billie Eilish ha iniziato a diventare famosa quando aveva quattordici, quindici anni. In quel periodo vestiva sempre abiti extra large: la ragione era di nascondersi, di non consentire a chi la guardava di giudicarla per il suo aspetto fisico, semplicemente perché non poteva farsi un'idea del suo corpo: concetto ribadito in occasione di una campagna pubblicitaria per conto di Calvin Klein, uscita nel 2019.



Con questi precedenti alle spalle, è chiaro che le fotografie di Vogue hanno rappresentato una netta inversione di rotta. Questa volta il corpo si vede. E pure un tatuaggio di cui molto si è parlato, che parte dalla coscia destra e sale fino sulla pancia. Anche in questo caso Billie Eilish ha voluto chiarire il senso della sua scelta: "Mostrare il tuo corpo o la tua pelle, oppure non farlo, non dovrebbero essere motivo per privarti del rispetto. Dipende tutto da ciò che ti fa sentire bene. Se vuoi fare un intervento chirurgico, vai a farti operare. Se vuoi indossare un vestito che qualcuno pensa ti faccia sembrare grassa, 'f...ulo. Se ti sembra di stare bene, allora stai bene".

L'intero discorso portato avanti da Eilish nel pezzo di Vogue è complesso e attualissimo, e non ha mancato di sollevare reazioni. Spulciando i social, pare che la stragrande maggioranza dei fan abbia compreso le parole della cantante.