Come andare in bici in inverno evitando i rischi
Come andare in bici in inverno evitando i rischi

Sono tanti i ciclisti cittadini che non rinunciano alla bicicletta nel percorso casa-lavoro neanche nella stagione invernale e non si fanno intimorire dal freddo e dalla pioggia. Fare un po’ di moto e combattere traffico e inquinamento anche in inverno è una buonissima abitudine ma bisogna affrontare la strada con cautela e sempre in assoluta sicurezza. Ecco come fare.
 

Pedalare in sicurezza in inverno

Andare in bici in inverno in città può diventare un compito arduo. Condizioni climatiche difficili, pioggia, neve, vento e manto stradale messo a dura prova dalle intemperie sono nemici giurati per gli amanti delle due ruote. Tuttavia, con la giusta dose di attenzione e gli strumenti giusti si può pensare di pedalare tra sanpietrini, tombini, binari del tram, mezzi pubblici e strade sdrucciolevoli anche da novembre a marzo.
La prima cosa è dotarsi degli strumenti giusti per pedalare in sicurezza. Il casco, innanzitutto, ben allacciato e a norma, da usare in ogni spostamento, anche quelli più bravi: uno strumento che può salvare la vita e non va mai dimenticato a casa.
Insieme al casco, indispensabili, sono anche luci e riflettori: con la stagione fredda le giornate si accorciano e le ore di luce sono davvero poche: diventa fondamentale farsi vedere dagli automobilisti, dai pedoni e dagli altri ciclisti. Luce anteriore e posteriore e catarifrangenti devono essere montati sulla bici e il consiglio è quello di non disdegnare neanche indumenti con colori accesi e riflettenti.
 

Mai usare l’ombrello in bicicletta

Anche se la tentazione è forte, soprattutto con la pioggia, in bici è assolutamente insensato utilizzare l’ombrello. Vorrebbe dire non tenere entrambe le mani salde sul manubrio e avere un impedimento fastidioso mentre si pedala. A costo di arrivare fradici al lavoro, molto meglio usare un impermeabile o vestirsi con indumenti anti pioggia: in commercio se ne trovano moltissimi anche a prezzi bassi.
Molto utile, per chi va in bici in inverno in città, potrebbe essere un coprisella da portare sempre con sé e utilizzare quando piove per non bagnare i pantaloni e restare asciutti. Ultimo consiglio: anche con il freddo non occorre coprirsi troppo: vorrebbe dire sudare (in bici ci si riscalda facilmente anche in inverno) e arrivare in ufficio (o all’aperitivo serale) in condizioni non entusiasmanti (per usare un eufemismo).