Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 ago 2022
4 ago 2022

Beyoncé, polemiche per la parola 'Spaz': cambiato il testo di un brano di Renaissance

La cantante ha utilizzato un termine discriminatorio nei confronti delle persone diversamente abili in uno dei brani del nuovo album ‘Renaissance’

4 ago 2022
Beyoncé
Beyoncé
Beyoncé
Beyoncé

A pochi giorni dall’uscita del suo nuovo album, Beyoncé è stata travolta da una polemica. In una delle tracce di ‘Renaissance’ la regina del R&B ha usato infatti un termine considerato discriminatorio nei confronti delle persone diversamente abili. La cantante ha chiarito che modificherà il testo ma non si è scusata di quanto accaduto, perché le sue intenzioni – sostiene – non erano offensive.

La polemica contro Beyoncé

È stata Hannah Diviney a sollevare le accuse di abilismo contro Beyoncé. L’ opinionista del britannico ‘The Guardian’ ha infatti sottolineato che nel brano ‘Heated’ – undicesima traccia di ‘Renaissance’ – Queen B. ripete per ben due volte il termine ‘spaz’, diminutivo di ‘spastico’. Nel testo la parola assume il significato di ‘impazzire’, in senso goliardico . Secondo la Diviney è però indelicato e inopportuno inserire all’interno di un brano di una star pluripremiata un termine spesso usato in tono discriminatorio verso le persone che presentano disabilità . La giornalista non si spiega, inoltre, come tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione del pezzo – scritto a quattro mani da Beyoncé e Drake – non abbiano notato l’ offesa .

Il precedente di Lizzo

Circa sei settimane fa la stessa Hannah Diviney aveva sollevato una polemica analoga nei confronti di Lizzo . Anche la rapper afroamericana , infatti, aveva inserito la parola ‘spaz’ nel testo di ‘Grrrls’ (dall’album ‘Special’) scatenando proteste tra i fan e gli addetti ai lavori. Una circostanza che rende ancora più inspiegabile la scelta di Beyoncé di utilizzare una parola così controversa in una delle sue canzoni.
Lizzo, ai tempi, si è subito affrettata a scusarsi e ha inciso nuovamente il pezzo modificandone il testo. “Sono una donna nera e grassa in America – ha dichiarato – e sono stata spesso presa di mira . Comprendo il grande potere delle parole, se utilizzate intenzionalmente o come nel mio caso involontariamente . Sono orgogliosa e fiera di aver modificato il testo di ‘Grrrls’ perché voglio fare parte del cambiamento che aspetto di vedere nel mondo”.

Le scuse mancate di Beyoncé

A differenza di Lizzo, Queen B. non ha invece intenzione di scusarsi. Un comportamento che non è stato molto apprezzato dai suoi fan, soprattutto perché Beyoncé ha più volte sposato cause socio-politiche a sostegno delle minoranze e delle fasce più deboli. L’entourage della cantante ha fatto sapere che il testo di ‘Heated’ sarà modificato solo per delicatezza perché la parola incriminata non è mai stata utilizzata intenzionalmente in maniera dannosa nei confronti di nessuno.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?