I millennial si sono allontanati dal tonno in scatola - Foto RightOne/iStock
I millennial si sono allontanati dal tonno in scatola - Foto RightOne/iStock
Millennial e tonno in scatola non sembrano andare molto d'accordo, e a quanto pare la causa della crisi del settore sarebbero gli apriscatole. Un utensile che i millennial non usano praticamente più, senza contare che sono troppo pigri anche solo per aprire una lattina, svuotare l'olio nel lavandino, mettere il pesce in un piatto e prendere una forchetta. La curiosa teoria è stata formulata in un articolo del Wall Street Journal da Andy Mecs, dirigente della StarKist, un marchio americano di tonno in scatola: "Molti millennial non possiedono nemmeno un apriscatole".

LA CRISI DEL TONNO IN SCATOLA
L'articolo riporta alcuni dati sulle difficoltà che sta attraversando l'industria del tonno in lattina negli Stati Uniti: il consumo è calato del 40% negli ultimi tre decenni e secondo una ricerca di mercato solo il 32% dei consumatori sotto i 35 anni ha comprato di recente del tonno in scatola, contro il 45% degli over 55.

È DAVVERO COLPA DEGLI APRISCATOLE?
Tuttavia, sia il Wall Street Journal che altre pubblicazioni che hanno ripreso l'argomento (fra cui il Washington Post, il New York Times e The Cut) mettono in evidenza che, in controtendenza, il consumo di pesce fresco o surgelato è in aumento, e quindi il problema non sarebbe del tonno in quanto tale né tanto meno della supposta pigrizia della generazione Y.

È pur vero che negli Stati Uniti molte scatolette vengono ancora vendute senza l'apertura facilitata con la linguetta, ma è difficile credere che la scarsa dimestichezza con l'apriscatole (i cui dati di vendita fra l'altro non mostrano cali) possa essere davvero il motivo principale del disamore dei millennial.

Le cause vanno quindi cercate altrove. Pesano probabilmente l'associazione della pesca del tonno con l'uccisione accidentale dei delfini e la preoccupazione per l'avvelenamento da mercurio, problemi del passato in teoria ormai superati, ma che hanno influenzato la percezione delle nuove generazioni. E poi ci sono questioni estetiche: la lattina è un tipo di confezione "vecchio" che non piace più, il pesce all'interno spesso ha un aspetto e un odore poco invitanti, e di sicuro il tonno in scatola non è trendy.


Leggi anche:
- I millennials preferiscono viaggiare a fare sesso
- Dove vanno in vacanza i millennial, le mete di tendenza fra i giovani
- Le ricette hipster più assurde. Ma esistono davvero?