Foto: mihailomilovanovic/iStock
Foto: mihailomilovanovic/iStock

Roma, 27 novembre 2018 – Ormai ci siamo, le temperature si abbassano, l’organismo deve affrontare il lungo periodo invernale e spesso arriva impreparato all’appuntamento. Nell’armadio forse sono rimasti ancora capi da mezza stagione, occorre finire il cambio di guardaroba. Uno sternuto o qualche colpo di tosse sono puntuali avvertimenti che è venuto il momento di protezione. Ecco cinque consigli, cinque punti da tenere a mente per attraversare indenni, o con minime conseguenze negative, la brutta stagione.

COPRITEVI DA CAPO A PIEDI
Sembra una ovvietà, ma succede in autunno di non capire quando è il momento di coprirsi bene. Date uno sguardo al meteo e alle temperature. Siamo vestiti in maniera adeguata? A volte capita di fare un cambio di guardaroba a metà, occorre avere tutti gli accessori pronti a disposizione. E coprirsi a strati, senza trascurare sciarpa, maglioncino di lana, maglietta intima. Anche calze e scarpe devono essere scelte con cura per evitare di infreddolire i piedi. Mani, piedi, naso, orecchie, gola, bronchi e polmoni sono le parti più esposte al freddo. Occhio ai geloni.

ALIMENTI E BEVANDE CALDE
Sono in arrivo giorni gelidi. Per scongiurare il rischio di infreddature il consiglio riguarda anche l’alimentazione. Bene consumare bevande calde, cibi ricchi di proteine come carne, pesce, latticini e formaggi, alimenti freschi contenenti vitamine, legumi e cereali. Walter C. Willett, nutrizionista di Harvard, nel suo testo Mangiare sano consiglia anche integratori multivitaminici.

PRODOTTI PER IL CORPO
Oltre ai comuni rimedi per mantenere al caldo le estremità, con guanti e copricapo, è fondamentale applicare prodotti dermatologici di qualità per un’azione protettiva lenitiva, specialmente in presenza di couperose, rossori, acne, psoriasi e rosacea. Si può fare anche ricorso alle sostanze naturali quali il burro di karité, l’acqua termale e l’aloe vera.

RISCALDAMENTO MUSCOLARE
Quando fa molto freddo l’organismo reagisce cercando di bilanciare attraverso la contrazione muscolare, che fa aumentare la produzione di calore dall’interno. Ne sono riprova i brividi e l’attività fisica istintiva, come battere mani e piedi. Approfittiamo per muoverci maggiormente, anche in palestra o facendo esercizi di riscaldamento muscolare a casa. Con il freddo tendini e articolazioni sono più vulnerabili, occorre prevenire le cadute accidentali.

CHECK-UP E MEDICINALI
Approfittate dell’arrivo dell’inverno per fare un buon check-up. Chiedete consiglio in ambulatorio e in farmacia. Particolare attenzione a chi ha problemi di circolazione sanguigna, diabete, cardiopatie, problemi ormonali. Tosse, mal di gola, sinusite, infiammazioni otorinolaringoiatriche (orecchie, naso) sono in agguato: meglio agire d’anticipo con farmaci di automedicazione, prima di eventuali aggravamenti, o provare con prodotti naturali omeopatici, seguendo sempre i consigli del medico e del farmacista.