Cappuccio e bruoches, ma la colazione ora sembra faccia ingrassare (Newpress)
Cappuccio e bruoches, ma la colazione ora sembra faccia ingrassare (Newpress)

Roma, 31 gennaio 2019 - Cara colazione, non sei più considerata il «pasto della salute». A lungo osannata come tale, la colazione potrebbe in realtà non essere veramente utile per favorire la perdita di peso e ridurre l’appetito durante il resto del giorno. A gettare dubbi sull’utilità del primo pasto della giornata, una revisione di diversi studi clinici pubblicata sul British Medical Journal e condotta da Flavia Cicuttini della Monash University a Melbourne.

In forma con 45 minuti di sport a settimana

Ricontrollando i risultati delle sperimentazioni analizzate, Cicuttini ha concluso che rispetto a chi fa colazione, chi salta questo pasto pesa in media quasi mezzo chilo in meno: inoltre chi fa 
colazione non mangia di meno durante il resto del giorno ma, al contrario, ha un introito calorico giornaliero mediamente maggiore di 260 calorie. Anche a livello di metabolismo non sembrano esserci grosse differenze tra chi decide di iniziare la giornata con la colazione e chi la salta abitualmente. Questi ultimi non hanno più fame degli altri durante il giorno.

"I dati attualmente disponibili non supportano cambiamenti nell’alimentazione volti a includere la colazione come strategia utile per perdere peso – spiega Cicuttini – sebbene fare regolarmente 
colazione possa avere altri effetti importanti, serve cautela nel raccomandare di aggiungere la colazione agli adulti che cercano di perdere peso, perché potrebbe avere l’effetto opposto". 

La colazione italiana ha una tradizione antichissima che ci riporta molto indietro nel tempo e spesso fuori dai nostri confini. Il blog www.iocominciobene.it, spazio online della campagna sostenuta da Unione Italiana Food, già Aidepi, associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane, ripercorre la storia di dieci alimenti che fanno parte della colazione italiana, attraverso una serie di curiosità e aneddoti. La storia del latte, ad esempio, è legata a quella dell’uomo da tempi remotissimi. Il caffè, invece, fu scoperto casualmente: secondo la leggenda, all’inizio del IX secolo, in Abissinia, un pastore della provincia di Kaffa non capiva perché le sue capre non dormissero la notte.