Sabato 20 Luglio 2024

Beauty routine estiva, come preparare la pelle al sole

Le parole chiave sono idratare e opacizzare con prodotti delicati e naturali

I consigli per una perfetta beauty routine estiva

I consigli per una perfetta beauty routine estiva

La pelle è l’organo più esteso sul nostro corpo ed è uno di quelli più delicati. Va curato con attenzione e regolarità tutto l’anno con trattamenti specifici nella beauty routine a seconda delle esigenze personali e della stagione in corso. È sempre preferibile chiedere il parere del dermatologo di fiducia o di uno specialista che possa consigliare i prodotti migliori da utilizzare nel rispetto della tipologia della propria pelle e delle esigenze personali. In estate, con le alte temperature esterne, il sole che scotta e l’umidità alle stelle in certe giornate, occorre assicurare all’epidermide la giusta idratazione. L’organismo umano è composto per quasi il 70% da acqua e con i fattori esterni dei mesi più caldi è sottoposto a una maggiore e più consistente perdita di liquidi. In più bisogna far fronte con il fastidioso effetto lucido che, con l’afa, è in agguato per chiunque, non solo per chi ha la pelle mista o grassa. È importante capire che oltre all’uso di cosmetici specifici e di qualità bisogna anche aiutarsi bevendo molto, almeno due litri di acqua o altre bevande naturali non zuccherate, e alimentandosi con tanta frutta e verdure, limitando zuccheri e grassi.

Beauty routine estiva, i prodotti che non possono mancare

Per quel che riguarda, nello specifico, la beauty routine estiva, una premessa necessaria e non scontata è che il più delle volte ci si concentra sul viso. Ma non vanno dimenticati punti del corpo molto delicati come le labbra, il contorno occhi, le palpebre, rimanendo sul volto, e poi il cuoio capelluto, il dorso delle mani, la parte superiore dei piedi, le orecchie. Invece queste zone, allo stesso modo dell’epidermide sul viso, vanno curate con balsami e creme specifiche e protette con cappelli, occhiali e tessuti leggeri a seconda dei casi.

Detergenti delicati

Il primo step è la detersione, che deve essere fatta al mattino e alla sera con prodotti molto delicati e idratanti, a base di sostanze naturali nutrienti come l’olio di cocco, l’olio di mandorle o, ancora, l’argan. Sono ottimi anche latti struccanti delicati con tensioattivi e mousse detergenti.

Tonico

Dopo la detersione, prima di applicare la crema o altri prodotti idratati, si dovrebbe usare un tonico a base di miele, per potenziare l’azione idratante, o bifasico, contenente argilla chiara o acido salicilico, lievemente esfolianti e assorbenti.

Creme leggere

L’idratazione, come già sottolineato, è fondamentale. Durante l’estate sarebbe meglio usare una crema idratante più leggera, meno corposa e più fresca rispetto alle texture ricche e pastose dell’inverno. In commercio esistono molti prodotti leggeri o in versione gel che idratano senza ungere. Se contengono oli, basta che essi siano presenti nelle formulazioni in percentuali basse. Sono buoni anche i cosmetici con vitamina E, antiossidante, ed estratti di camomilla, malva, tiglio, dall’effetto calmante e lenitivo.

I sieri

Da questo punto di vista i sieri viso sono molto interessanti perché sono più leggeri delle creme e sono realizzati solitamente con un concentrato di componenti attivi con proprietà specifiche che penetrano in profondità nelle cellule epidermiche, senza appesantire.

Spray e acque termali

Ormai da diverse estati si trovano validi prodotti, tendenzialmente in spray e, talvolta, arricchiti da acque e sali termali, da vaporizzare sul viso in qualunque momento della giornata, per refrigerarsi e per idratare la pelle. Possono essere riposti in frigo e prelevati all’occorrenza, in modo che restino freschi. Stessa accortezza vale anche per eventuali tonici da usare dopo la detersione. Esistono anche salviette assorbi-sebo pronte all’uso imbevute di queste soluzioni e comode da portare sempre con sé nella borsa o nello zaino.

Leggera esfoliazione

Nell’ambito di una buona beauty routine estiva va bene esfoliare la pelle per rimuovere le cellule morte e, in caso di esposizione al sole, favorire una piacevole abbronzatura, tuttavia non bisogna esagerare. Meglio dedicarsi all’esfoliazione non più di una o due volte alla settimana, prediligendo peeling e scrub delicati, con granuli fini, arricchiti da oli naturali idratanti, anche in questo caso purché siano in piccole quantità.

Maschere

Ogni tanto si può fare qualche impacco purificante e riequilibrante per esempio a base di argilla, che assorbe il sebo in eccesso e, nello stesso tempo, “asciuga” senza essere troppo aggressiva e senza seccare eccessivamente le zone delicate del viso e del collo grazie alla presenza degli oligominerali. A seconda della pelle possono essere indicate anche formulazioni a base di aloe e carbone vegetale.

Poco trucco

In estate non serve solo truccarsi meno, ma anche cambiare prodotti del make-up per formule più leggere per la pelle, magari arricchite da filtro solare. Per esempio si può sostituire il fondotinta alle creme colorate e utilizzare ciprie opacizzanti.

Beauty routine estiva e protezione solare

Forse non ci si pensa, ma in una valida beauty routine estiva dovrebbe rientrare anche un’adeguata protezione solare, anche se non si va in spiaggia.

Creme e lozioni solari

Bisognerebbe usare una crema solare con un fattore di protezione di almeno 30, se non 50 e più nel caso di pelli molto sensibili come quelle dei bambini o con caratteristiche particolari. Ogni estate va comprato un prodotto nuovo: dopo sei mesi dall’apertura, una crema solare perde la sua efficacia. Va applicata ogni due-tre ore e sempre dopo il bagno in mare o in piscina e dopo la doccia all’aperto.

Prodotti diversi

La crema solare non sostituisce la crema o un altro prodotto idratante. Vanno usati entrambi prima di uscire e di esporsi al sole. Meglio evitare i cosmetici che contengono acidi della frutta o agrumi dal momento che, a contatto dei raggi del sole, potrebbero favorire irritazioni e la comparsa di macchie scure sulla pelle.

Occhio ai profumi

Evitate di adoperare profumi a base alcolica in estate, a maggior ragione se ci si espone al sole, anche solo due gocce sui polsi o dietro le orecchie. Come alternativa, ci sono molte acque profumate gradevoli – sempre purché non contengano alcol – e si possono preparare delle soluzioni con olio di mandorla aromatizzandolo con gli oli essenziali preferiti.

Dopo la doccia o il bagno

Anche la pelle del corpo ha bisogno di essere idratata e nutrita, pure per favorire una bella tintarella e farla durare qualche giorno in più. In commercio ci sono burri e oli vegetali (mandorle, cocco, argan, germe di grano), meglio se arricchiti con vitamina E, elasticizzante.