Ecco come tenere impegnati i bambini chiusi in casa
Ecco come tenere impegnati i bambini chiusi in casa
Non sarà come sopravvivere a una tempesta di neve al Polo Nord, ma superare queste giornate isolati dal mondo è una bella sfida per tutti – soprattutto per chi in casa ha dei bambini a costante rischio noia. In aiuto dei genitori scende in campo Bear Grylls, il celebre esperto di tecniche di sopravvivenza, che ha lanciato insieme all'associazione Scout inglese un'iniziativa battezzata The Great Indoors: cento attività domestiche da fare insieme ai più piccoli per mantenerli impegnati in modo creativo e istruttivo.

Al di là delle altre mille occupazioni in cui è impegnato, Grylls è il capo scout e il volto pubblico dell'associazione dal 2009: "Che si tratti di scalare l'Everest, o anche solo di arrivare all'ora di andare a letto, la capacità di pianificare e uno spirito positivo fanno la differenza", spiega Grylls, "Non mi sentirete parlare spesso di cose da fare stando chiusi in casa, ma questa è l'eccezione. Provate queste attività, aiutatevi a vicenda e, soprattutto, trasformate questo momento difficile in un momento sicuro e positivo".

Sono tutte attività che si possono fare con i materiali che trovate in casa o in giardino, adatte a bambini e ragazzi dai sei ai quattordici anni: ad esempio assemblare una catapulta con stecchi dei ghiaccioli ed elastici, costruire una piccola zattera o animali con le foglie, creare un mini tornando in una tazza per il tè, imparare a usare la fotocamera, comporre poesie usando un articolo di giornale, scoprire come gestire il tempo della giornata e valorizzare le piccole vittorie quotidiane.

Ogni attività è corredata da istruzioni chiare e dettagliate (in inglese), spesso in forma di video. Potete trovarle qui.


Leggi anche:
- Coronavirus, i consigli anti-stress per i chiusi in casa
- Dieci webcam per guardare panda, gorilla e pinguini in diretta
- Primavera, 5 spettacolari parchi naturali da esplorare online