Antonio Banderas
Antonio Banderas

Antonio Banderas vestirà i panni del reporter italiano Mario Spezi de 'La Nazione' nella miniserie TV intitolata 'The Monster of Florence' e dedicata ai crimini compiuti dal cosiddetto mostro di Firenze. La trama riprende i fatti di cronaca avvenuti tra il 1974 e il 1985 e le indagini giudiziarie che seguirono, ed è l'adattamento dell'omonimo romanzo true crime scritto da Spezi insieme allo statunitense Douglas Preston.

Il mostro di Firenze

Il termine "mostro di Firenze" fu utilizzato dai media italiani per riferirsi all'autore (o agli autori) di sette duplici omicidi avvenuti nella provincia di Firenze tra il 1974 e il 1985, tutti con modalità simili e tutti ai danni di giovani coppie appartatesi in cerca di intimità. Un ottavo delitto, risalente al 1968, è stato collegato alle altre uccisioni, ma la sua attribuzione è incerta. Per un certo periodo si sospettò che un possibile movente delle morti fosse di origine esoterica e satanica, ipotesi che affascinò i media ma che si rivelò senza fondamento.

Alla fine il tribunale condannò Mario Vanni e il reo confesso Giancarlo Lotti, mentre Pietro Pacciani fu inizialmente condannato, poi assolto in appello e morì prima di un nuovo processo che avrebbe dovuto tenersi in seguito all'annullamento della sentenza di assoluzione. Mentre avveniva tutto questo, Mario Spezi e Douglas Preston iniziarono a indagare sul mostro di Firenze, finendo per un curioso gioco del destino a essere sospettati di essere gli autori materiali dei delitti. Spezi fu persino arrestato.
 


La miniserie TV con Antonio Banderas

A partire dal libro 'The Monster of Florence' i danesi Nikolaj Arcel e Anders Thomas Jensen si occuperanno di un adattamento in sei puntate per conto di Studiocanal: Arcel è quello di 'Royal Affair', 'La torre nera' e 'Uomini che odiano le donne', mentre Jensen ha firmato 'Le mele di Adamo', 'Dopo il matrimonio' e ha scritto insieme ad Arcel 'La torre nera'. Lo stesso Nikolaj Arcel si occuperà poi della regia di tutti gli episodi, facendo leva sull'esperienza maturata dirigendo titoli come i già citati 'Royal Affair' e 'La torre nera'. Le riprese sono previste a Firenze, in Toscana e Sardegna. Manca ancora una data ufficiale di uscita.