Miami, 8 dicembre 2019 - Si chiama "Comedian" l'opera di Maurizio Cattelan esposta in una delle fiere d'arte contemporanea più importanti del mondo: l'Art Basel di Miami. Per il grande pubblico, però, è diventata "la banana (vera e commestibile) attaccata al muro con lo scotch". Un'opera artistico-concettuale venduta per 120mila dollari e...mangiata in pochi secondi. 

David Datuna, un altro artista, l'ha sbucciata e mangiata sotto l'occhio di smartphone e telecamere, sottolineando che il suo gesto era una performance, intitolata 'Hungry Artist', ovvero artista affamato. "Amo Cattelan e adoro letteralmente questa installazione. È deliziosa", ha spiegato Datuna in video postato su Instagram. Dopo qualche momento di tensione con un membro dello staff della fiera - riferiscono i media internazionali - la banana è stata rimpiazzata. L'opera, infatti, è stata pensata come rinnovabile e sostituibile, "il suo valore risiede nell'idea", ha spiegato Lucien Terras, direttore di una delle gallerie, al Miami Herald. E dunque Datuna non verrà denunciato. "Comedian" viene infatti accompagnata da un certificato di autenticità, il che significa che i proprietari quando vedono che il frutto è troppo maturo, possono tranquillamente sostituirlo. A ogni buon conto, successivamente a proteggere la banana sono stati schierati quattro agenti di Miami Beach.

L'opera è stata venduta in cinque esemplari, tre a Miami, due ai musei. Una degli acquirenti, secondo il New York Times, è la parigina Sarah Andelman, fondatrice dei negozi Colette.