Balsamo sui capelli
Balsamo sui capelli

Il balsamo è un prodotto molto importante per la salute e la bellezza dei capelli. Scegliere quello giusto e applicarlo nel modo corretto sono operazioni fondamentali per favorire la protezione e la cura della chioma. Ecco una piccola guida su come utilizzare il balsamo.

Scegliere il prodotto giusto


Proprio come le varie tipologie di capelli, anche quelle di balsamo non sono tutte uguali. La formulazione di questo prodotto di bellezza, infatti, cambia a seconda della natura del cuoio capelluto sul quale va applicato.
Sui capelli normali, molto sottili, ricci o grassi, ad esempio, è meglio scegliere un balsamo che contenga gel di aloe vera o semi di lino, ingredienti naturali che regalano volume e favoriscono la naturale morbidezza della capigliatura senza appesantirla.
Chi ha i capelli secchi, molto sfibrati, trattati con colorazioni o con doppie punte evidenti, deve preferire un prodotto molto ricco e nutriente, con la presenza di olio di Argan, olio di cocco o burro di Karité.
Chi ha la chioma spenta e opaca, infine, deve scegliere un balsamo con formulazioni ricche di oli essenziali (limone soprattutto) e rosmarino: sono ingredienti preziosi per ridare lucentezza e vigore ai capelli.



Quando e come si applica il balsamo


Il balsamo va applicato sui capelli solitamente una volta a settimana. In presenza di una capigliatura molto secca è possibile aumentare fino a due-tre volte l’utilizzo del prodotto.
Va applicato sempre dopo lo shampoo, dopo aver tamponato i capelli con un asciugamano dopo il risciacquo. Il balsamo va massaggiato delicatamente su tutta la chioma, partendo sempre dalle punte fino ad arrivare a metà del capello, lasciando tre o quattro centimetri di distanza dalle radici. Se i capelli solo particolarmente corti basta l’applicazione sulle punte. La posa deve durare al massimo tre minuti e bisogna risciacquare con cura e attenzione per non lasciare residui di prodotto che potrebbero appesantire la capigliatura.