Bakllando con le stelle, una plastica posa di Gessica Notari (Lapresse)
Bakllando con le stelle, una plastica posa di Gessica Notari (Lapresse)

Roma, 14 aprile 2018 – Ballando con le stelle 2018 regala altre emozioni, liti, querele e sorprese. La sesta puntata del programma del sabato sera di Raiuno parte con una prova a sorpresa: i nove vip in gara (e i relativi maestri) sono chiamati a improvvisare un ballo senegalese. Il più tribale risulta Giaro Giarratano che parte con un bonus di 20 punti, bene anche Amedeo Minghi (5 punti) mentre Cesare Bocci “sembra uno schizofrenico con la camicia di forza” per Guillermo Mariotto. Giovanni Ciacci, invece, indossa “un vestito premaman” secondo Fabio Canino, stasera in versione “50 sfumature di rosa” (per il colore dei capelli). Prima di entrare nel vivo della gara, spazio alla gente comune. La sfida “Ballando con te” tra la torinese Aurora Nobile e il gruppo laziale Starlight Company la vince la ragazzina piemontese che va in finale.

Parte la gara vera. Rompe il ghiaccio Giaro Giarratana accompagnato dalla maestra Lucrezia Lando. Sulle note di “Don’t stop me now” danno vista a un boogie con la scenografia di Matrix: il modello è bravo e prende 34 punti (poi c’è il bonus da 20e sale a 54). Seconda coppia in pista Francisco Porcella e Anastasia Kuzmina. Il surfista si è infortunato facendo snowbord e ha un tutore al braccio destro. Dopo una settimana molto travagliata dà vita a un emozionante tango sulle note di “Guerriero” di Mengoni. Carolyn Smith: “Una delle migliori performance che hai fatto”, Ivan Zazzaroni dissente e dà tre. Il totale dei punti, comunque, è 35.

Amedeo Minghi e Samanta Togni (elegantissima in rosso) ballano un merengue divertente che vale 33 punti (che diventano 38 con il bonus iniziale). Cesare Bocci e Alessandra Tripoli propongono un emozionante freestyle lento sulle note di “Caruso” di Lucio Dalla. “Vero, uomo, bravo” commenta la Smith. La Lucarelli ironizza: “Chi ti ha stirato la camicia?”. Voto 40.

È il momento di Gessica Notaro e Stefano Oradei. Prima del ballo c’è la premessa della Carlucci: “Gli avvocati della persona condannata in primo grado (Tavares, l’ex fidanzato, ndr) hanno scritto ancora alla stampa e chiesto alla Rai di allontanare dal programma Selvaggia Lucarelli e Roberta Bruzzone per le opinioni espresse la scorsa settimana”. La Carlucci, ricordando i numeri dei femminicidi in Italia, tuona: “Gessica è qui per dare forza e coraggio a tutte le donne che subiscono violenza”. La miss sfregiata, nella clip di presentazione, racconta che le serviranno altri cinque anni di interventi. “Non tornerò mai come ero prima, non solo dal punto di vista fisico. Sono cambiata, ma forse non voglio neppure tornare quella di prima” dice la concorrente. In pista si trasforma in “Baby” e Oradei in Patrick Swayze per una dirty dancing-salsa sulle note di “The time of my life”.

Gessica Notaro, a ‘Ballando con le Stelle’ scocca l’ora delle querele / FOTO

Nessuno può mettere Gessica in un angolo” dice la criminologa Bruzzone che conferma la querela agli avvocati di Tavares. Per quanto riguarda la gara, standing ovation dal pubblico e tutti voti alti per un totale di 47 punti. Il clima torna più disteso con l’arrivo in pista di Nathalie Guetta e Simone Di Pasquale: la rumba piace. La perpetua di Don Matteo fa passi in avanti nel suo personale percorso verso la sensualità e pure nel ballo. Voto: 30.

Riflettori puntati sul ballerino per una notte: “il sogno proibito delle donne” annuncia la Carlucci per presentare Gabriel Garko “che io corteggio da 12 anni” aggiunge. L’attore balla (con la sexy Gioia Giovanatti in nude look) un tango caliente per un tesoretto che vale 50 punti.

È il momento del duo maschile: Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro. Ma prima un breve riassunto su ciò che è accaduto nell’ultima settimana: il tango, il malore, la tentazione di mollare tutto. “Dopo il ballo, sabato scorso, mi sono sentito libero per la prima volta” dice il concorrente toscano. “Non credevo di essere così fragile, l’unica cosa che mi fa andare avanti è l’affetto del pubblico” dice Ciacci. In pista i due danzano un paso doble sulle note di “Tre show must go on” dei Queen che piace a tutti (33 punti). La blogger, però, ha dei dubbi: “Questa scena del ritiro e poi non mi ritiro non mi convince, mi sembra un colpo di teatro per tenere l’attenzione alta su di te invece che sul ballo”.

È la volta di Akash Kumar e Veera Kinnunen che, in versione “Pirati dei caraibi”, danzano il quickstep. Il modello con gli occhi di ghiaccio confessa di ballare per la mamma e per la sua maestra. “È severissima Veera, ma fa bene perché ho un caratteraccio” dice il concorrente che in queste settimane è migliorato tanto. La Lucarelli: “Purtroppo hai ballato bene!”. Voto: 39. Ultimi a scendere in pista sono Massimiliano Morra e Sara Di Vaira: l’intesa tra i due c’è (anche fuori dallo show?) ma non convince i giurati (solo 24 punti) e la maestra toscana sbotta contro i quattro dietro il bancone. “Massimiliano non ha mai fatto pesare il fatto dell’incidente, cosa che viene fatta in altri casi. In più èstato detto che non abbiamo fatto prese o giochetti, abbiamo portato in pista il ballo. Si è visto un paso doble dove non c’era un paso doble, un quickstep dove non c’era un quickstep... Avete già deciso chi portare in finale!” tuona la Di Vaira. Si forma, quindi, la classifica: Morra ultimo con 24 punti, segue Guetta con 30, poi Ciacci 33 punti. Ma l’opinionista Sandro Mayer assegna i 50 punti del tesoretto alla perpetua di don Matteo che balza in cima alla classifica, mentre Ciacci rosicchia posizioni grazie ai 10 punti del tesoretto social. Il pubblico da casa manda allo spareggio Minghi e Akash. Ma non c'è tempo, la prova supplementare è rimandata alla settima puntata.

PORCELLA_30334444_085616