27 apr 2022

Un gigantesco asteroide sta per sfiorare la terra

Domani 28 aprile, come segnalato dalla NASA, un enorme asteroide “sfiorerà” la terra. Anche se è stato definito “potenzialmente pericoloso” non dovrebbe creare problemi

Asteroide vicino alla terra
Asteroide vicino alla terra

Si chiama in codice 418135 (2008 AG33) e nella giornata di giovedì 28 aprile passerà molto vicino al nostro Pianeta. Si tratta di un grande asteroide, con un diametro stimato tra i 350 e i 780 metri, che irromperà nell’orbita terrestre sfrecciando a una velocità di 37.400 km/h. Secondo gli scienziati americani non dovrebbe creare nessun problema ma la sua vicinanza alla Terra rende necessario un monitoraggio costante per evitare ogni rischio.

È stato definito “potenzialmente pericoloso”
La NASA ha classificato l’asteroide 418135 – avvistato per la prima volta il 12 gennaio 2008 e da quel momento costantemente monitorato – come “potenzialmente pericoloso”. Una catalogazione che può destare qualche apprensione ma in realtà è normale per tutti gli “oggetti vicini alla Terra” che passano entro 4,65 milioni di miglia (7,5 milioni di km) dal nostro pianeta.
Nel punto più vicino della sua orbita l’asteroide arriverà a circa 3,2 milioni di chilometri dalla Terra, che è circa otto volte la distanza media tra la Terra e la Luna. Uno spazio che per i non addetti ai lavori può sembrare enorme ma per gli scienziati spaziali è decisamente modesto. La sua velocità stimata sarà 30 volte più veloce di quella del suono.
L'asteroide – fanno sapere dalla NASA - oscilla dal nostro pianeta all'incirca ogni sette anni; il prossimo incontro ravvicinato è previsto per il 25 maggio 2029.

Non è l’unico pericolo ad arrivare dal cielo
Se il passaggio dell’asteroide 418135 (con tutti i dovuti scongiuri, anche visto il periodo non particolarmente fortunato) non dovrebbe creare nessun problema alla Terra, c’è un altro corpo celeste in avvicinamento che, secondo la NASA, merita attenzione. Si tratta di 467460 (2006 JF42), che ha un diametro stimato tra i 380 e gli 860 metri e viaggerà a circa 40.700 km/h. Il suo passaggio nell’orbita terrestre è previsto per il prossimo 9 maggio 2022.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?