Mercoledì 24 Luglio 2024

Arriva il Morgan "più rivoluzionario"

Il cantante Morgan parla della sua musica e dei progetti futuri, tra cui un album "più di protesta e rivoluzionario della mia vita". Si prepara anche a tornare in tv e si impegna su progetti istituzionali. X Factor presenta una nuova squadra e Morgan esprime le sue opinioni sulla politica e la società attuale.

Arriva il Morgan "più rivoluzionario"

Arriva il Morgan "più rivoluzionario"

Lui è fatto così, si toglie un sasso dalla scarpa e salta in una pietraia. Così, il giorno stesso in cui il giudice monocratico del Tribunale di Imperia lo assolve dalla causa per diffamazione intentata dall’(ex) amico Cristian Bugatti, in arte Bugo, Morgan parlando con la stampa della pubblicazione del singolo Rutti, presentato in anteprima due mesi fa sul palco del Primo Maggio, parlando di Sanremo pensa bene di gettarsi un’altra croce addosso. "Da una parte Amadeus e dall’altra Conti. Come dire Mussolini e Stalin. Sto scherzando, volevo solo dire che sono simili, ma li conosco avendo già fatto il Festival con entrambi perché sono uno che dialoga".

Rutti, con quella sua struttura simile a Un giudice di De André e lo spirito vicino al Guccini in modalità Avvelenata, rappresenta la prima pietra dell’album "più di protesta e rivoluzionario della mia vita".

Il prossimo singolo (di protesta) potrebbe vedere le presenze di Achille Lauro e Chiello. Intanto Castoldi si prepara a tornare in tv con un programma musicale su Raitre, in fascia “access prime time” (pre-telegiornale), da alternare a quelli di Bollani e Augias. "Per il bicentenario della Nona Sinfonia, con RaiLibri abbiamo pensato di pubblicare per Natale un volume sulla Nona spiegata ai giovani. Sto studiando, suonando e registrando, tutte le sonate di Beethoven e probabilmente le pubblicherò in un disco. L’avevo già fatto con Il clavicembalo ben temperato di Bach, ci ho messo dieci anni, ma l’ho fatto". Morgan è molto attivo pure sul lato istituzionale. "Mi sto concentrando su Villa Verdi. Sì, lo so che hanno smentito il mio coinvolgimento, perché lo Stato non ha ancora concluso la procedura d’acquisto e ho sbagliato a comunicarlo. Sono stato frettoloso. Diciamo che al momento non c’è un incarico, ma solo un interesse".

X Factor presenta una nuova squadra. "Manuel Agnelli è il mio sostituto, Achille Lauro mi ha stupito tantissimo e non ho idea cosa potrebbe fare. Jack se è come Guè siamo a posto. Paola Eltsin, anzi Iezzi, è un’amica dai tempi in cui ho suonato il basso nell’album Television, ricordo ancora che riascoltandolo gli dissi: bellissimo ma togliete questa Vamos a bailar (Esta vida nueva). Avevo capito tutto. Stessa scena con Valeria Rossi quando mi fece ascoltare Tre parole. L’antitesi del talent scout". E sulla mobilitazione di No pasaràn, il brano inciso da 21 rapper francesi contro il Rassemblement national, dice: "Protestare contro la destra al governo è un modo di protestare che il sistema stesso già prevede. Io insorgo difronte all’egemonia del mercato. Sono per il ripristino dei valori umanistici, contro il dilagare della tecnocrazia".

A.Spinelli