Gli scienziati hanno individuato in Antartide il luogo perfetto per osservare le stelle
Gli scienziati hanno individuato in Antartide il luogo perfetto per osservare le stelle

Se vi siete mai domandati quale sia il posto migliore del mondo per ammirare le stelle, gli scienziato lo hanno individuato: lì le condizioni atmosferiche sono così perfette che la vista del cielo notturno non ha pari in nessun altro luogo del pianeta. Potete scordarvi però di inserirlo nella vostra lista dei desideri per i prossimi viaggi, perché si trova nel cuore dell'Antartide.
 

Il telescopio nel luogo più freddo del mondo

Secondo un team internazionale di ricercatori, fra cui esponenti della Chinese Academy of Sciences e della University of South Wales, questo impareggiabile punto di osservazione è il Dome A, o Dome Argus, un'area a 900 chilometri dal polo sud. Tocca i 4mila metri di quota ed è il punto più alto dell'infinita distesa ricoperta di ghiacci dell'Altopiano Antartico, e oltretutto è la regione più fredda della Terra, con temperature che scendono regolarmente sotto i -80 °C e sono arrivate a toccare il gelo record di -93 °C. Un ambiente tremendamente inospitale, dove gli scienziati si sono fermati giusto il tempo necessario per installare un telescopio controllato poi a distanza.
 

Condizioni perfette per vedere le stelle

Come riportato nello studio pubblicato su Nature, il Dome A garantisce condizioni che consentono di vedere gli astri esattamente come sono, senza distorsioni. Lo "scintillio" delle stelle – il loro apparente tremolare – che percepiamo di solito è infatti provocato dalle turbolenze atmosferiche che interferiscono sulla loro luce prima che raggiunga la superficie della Terra. Tali turbolenze si formano quando il vento si muove su una topografia irregolare – valli, montagne – mentre il Dome A si estende piatto per centinaia di chilometri in ogni direzione.

"L'atmosfera è estremamente stabile, più che in qualunque altro luogo del mondo", spiega il professor Michael Ashley; "Il risultato è che lo scintillio delle stelle qui è enormemente ridotto e quindi le loro immagini sono molto più nitide e luminose". Il Dome A offre anche un altro vantaggio: in inverno le notti polari a questa latitudine durano 24 ore e permettono un'osservazione continua e indisturbata delle stelle e dei pianeti.