13 apr 2022

'Anatomia di uno scandalo', la nuova serie tv di Netflix

Dal creatore di 'Big Little Lies' e 'The Undoing', esce in streaming il 15 aprile: trama, trailer e recensioni (dubbiose)

Foto: 3dot productions/David E. Kelley Productions/Made Up Stories
'Anatomia di uno scandalo' esce su Netflix venerdì

Anche gli uomini di potere possono essere processati: scopriremo con quali premesse e con quali esiti grazie alla serie TV 'Anatomia di uno scandalo', che esce su Netflix venerdì 15 aprile. L'esordio in streaming avviene sulla base di premesse interessanti, perché il creatore è quello di 'Big Little Lies' e 'The Undoing', mentre il cast è di livello (fra gli altri, ci sono Sienna Miller, Rupert Friend e Naomi Scott). Nonostante questo la critica ha espresso qualche dubbio sulla riuscita dello show.

'Anatomia di uno scandalo', tutto sulla serie TV

La trama racconta di un politico britannico di primo piano, James Whitehouse, costretto a navigare in cattive acque quando i media rivelano di una sua relazione extraconiugale con una donna più molto giovane. Inizialmente la notizia sembra essere imbarazzante, ma non disastrosa, e James ottiene l'appoggio della moglie. Poi però la donna con cui ha fatto sesso lo accusa di stupro e le acque agitate diventano tempestose: inizia infatti un processo in cui l'accusa è portata avanti da una procuratrice determinata a consegnare James alla giustizia, nonostante il suo potere e la sua influenza. Come andrà a finire?

'Anatomia di uno scandalo' è l'adattamento dell'omonimo romanzo scritto dalla britannica Sarah Vaughan e pubblicato in Italia per i tipi di Einaudi. Creatori, sceneggiatori e produttori esecutivi dello show sono David E. Kelly e Melissa James Gibson, vale a dire due pezzi grossi della produzione televisiva seriale: lui è quello di 'Big Little Lies', 'The Undoing', 'Ally McBeal', 'Chicago Hope' e 'The Practice' (solo per citare i titoli più famosi), mentre lei ha firmato 'House of Cards' e 'The Americans'.

Due parole sul cast: il politico James Whitehouse è interpretato da Rupert Friend (visto ad esempio in 'Homeland - Caccia alla spia'), sua moglie da Sienna Miller ('American Sniper'), la donna che lo accusa di stupro da Naomi Scott ('Aladdin'), mentre la procuratrice che vuole mandarlo in carcere ha il volto di Michelle Dockery ('Downton Abbey').

Il trailer sottotitolato in italiano

Le recensioni e come guardare la miniserie TV

In linea di massima la critica ha scritto che 'Anatomia di uno scandalo' ha un buon andamento narrativo, che procede spedito e senza annoiare. Elemento positivo che però ha avuto come contraltare negativo una trattazione imperfetta di temi delicati come la violenza sessuale, il consenso e il privilegio. Da qui un giudizio che è stato spesso severo.
Chi volesse verificare di persona le impressioni della critica tenga presente che la serie TV è composta da sei episodi di una cinquantina di minuti l'uno, che la visione è inadatta ai più piccoli e che la pubblicazione in streaming su Netflix è fissata per il 15 aprile.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?