A destra, Chiara Ferragni testimonial dell’evento organizzato da Intimissimi Il talk ’Self love is first Love’ (sotto, le partecipanti) era dedicato alle donne e al loro rapporto con il corpo che inevitabilmente si riflette sui social
A destra, Chiara Ferragni testimonial dell’evento organizzato da Intimissimi Il talk ’Self love is first Love’ (sotto, le partecipanti) era dedicato alle donne e al loro rapporto con il corpo che inevitabilmente si riflette sui social

di Eva Desiderio

Imparare ad amarsi, dentro e fuori, in modo autentico e sincero. Uscire dal proprio guscio, anche di insicurezza, per prendere visione delle proprie capacità, del proprio carattere, della propria bellezza. Sì, volersi anche un po’ più di bene, senza troppa esaltazione, ma con tanta verità. Non è facile per le donne farsi questo esame di coscienza: quanto mi voglio bene? Mi stimo, mi piaccio? Domande quasi mai facili, interrogativi che spesso restano aperti per tutta una vita. Di questo e di tanti altri sentimenti si è parlato nei giorni scorsi a Milano, al Teatro Gerolamo, gioiello ottocentesco vicino al Duomo, tra donne e per le donne, durante l’evento promosso da Intimissimi e intitolato ’Self love is first Love’, condotto da Lodovica Comello, con la partecipazione straordinaria di una bellissima Chiara Ferragni, brand ambassador di Intimissimi, in trasparenze black vestita.

Con Chiara anche Cristina Fogazzi, Katia Follesa, Carlotta Ferlito, Daniela Collu, Tia Taylor, Francesca Crescentini, Sara Doni, Nicoletta Romanazzi, impegnate tutte sul palcoscenico del Teatro Gerolamo a parlare tra sé, della propria vita, del sentire comune e individuali, delle crisi dell’adolescenza quando vi si sente e ci si vede quasi sempre bruttine e inadeguate, della presa di coscienza di sé e di una bellezza viva che non conosce età. Un talk spigliato e simpatico che il marchio di intimo del Gruppo Calzedonia ha fortissimamente voluto come chiave di volta della ripresa post-Covid, sostituendo con questo progetto di comunicazione e di cultura al femminile gli eventi di moda che avevano imperato finora.

A confronto donne diverse per attitudine e formazione e professione, dall’imprenditrice alla sportiva, dalla psicoterapeuta alla letterata, un universo femminile multiplo per non sentirsi più ’un fagotto nello specchio’ ma imparare giorno dopo giorno ad amarsi sempre un po’ di più. Spesso gli impegni di studio, di lavoro, di famiglia ci portano a dimenticare di pensare un po’ di più alla bellezza, al voler vestirsi con grazia, provando a cambiare il modo in cui ci guardiamo. Quando Lodovica Comello ha domandato a Chiara Ferragni qual è la persona più importante della sua vita la risposta è stata netta e subitanea: "Mia mamma, la mia icona. Io e le mie sorelle fin da piccole volevamo essere come lei, che ci ha insegnato che non esiste la vita perfetta e che proprio i nostri difetti ci rendono speciali".

Sincera anche Cristina Fogazzi fondatrice del brand di cosmesi ’Estetista Cinica’ che non ha nascosto il fatto "di ’rottamarsi’ sempre un po’". Insomma il talk di Intimissimi a Milano ha messo in luce quanto sia importante l’autostima e la capacità di autovalutazione, che poi è la libertà di sentirsi appieno donne moderne. "Bisogna vincere la paura di non piacere – ha affermato Sara Doni, psicoterapeuta – la paura di non essere amate e di sentirsi abbandonate". Consigli di vita e di amore verso di sé che la moda di Intimissimi ha deciso di regalarci col sorriso di queste dieci donne.