Mercoledì 17 Luglio 2024

All’asta la lettera di Einstein sull’atomica

La lettera di Einstein a Roosevelt per prevenire l'atomica di Hitler sarà all'asta da Christie's. Il documento fu cruciale per il Progetto Manhattan.

All’asta la lettera di Einstein sull’atomica

All’asta la lettera di Einstein sull’atomica

Quarantacinque righe che cambiarono la storia del mondo: la lettera di Albert Einstein al presidente Franklin Delano Roosevelt per prevenire l’atomica di Hitler andrà all’asta da Christie’s alla fine dell’estate con una stima tra 4 e 6 milioni di dollari. Il premio Nobel la firmò quasi per caso e fu la molla che fece scattare il Progetto Manhattan. Nel messaggio del 2 agosto 1939, il padre della relatività informò Roosevelt che i tedeschi avevano scoperto una forma di uranio che avrebbe potuto essere usata per un’arma di distruzione di massa.

Fu sulla spinta della lettera di Einstein che la Casa Bianca mise in moto la macchina che portò sei anni più tardi alle atomiche di Hiroshima e Nagasaki, un processo drammatizzato dal film Oppenheimer di Christopher Nolan che quest’anno ha fatto man bassa di Oscar. Del messaggio (a scriverne il testo fu in realtà il fisico ungherese Leo Szilard e il Nobel si limitò a metterci la firma, rimpiangendo peraltro la decisione dopo averne visto le apocalittiche conseguenze) esistono due esemplari identici: l’altro è nella collezione della Biblioteca Presidenziale Franklin D. Roosevelt a Hyde Park nello stato di New York. a lettera viene dalla collezione del co-fondatore di Microsoft Paul Allen.