Ha studiato fisarmonica dall’età di sei anni la polistrumentista toscana Rita Di Tizio
Ha studiato fisarmonica dall’età di sei anni la polistrumentista toscana Rita Di Tizio

La fisarmonica, un documentario racconta la storia di questo prezioso strumento prodotto a Castelfidardo (Ancona) andrà in onda stasera (21.15 su Sky Arte, canali 120 e 400 di Sky) in occasione del 40° della Fondazione del Museo della Fisarmonica, che il Comune ha proposto di candidatura della fisarmonica a Patrimonio immateriale dell’umanità dell’Unesco. La voce narrante che accompagnerà lo spettatore nel viaggio è del cantautore e pianista marchigiano Raphael Gualazzi.

Il documentario, prodotto da Sonne Film e K+, con il sostegno della Regione Marche e del Comune di Castelfidardo, in collaborazione con Sky Arte, partendo dagli strumenti che si costruiscono a Castelfidardo racconta l’evoluzione e i protagonisti principali della storia di questo strumento.

In questa città e in quelle limitrofe, a partire dalla seconda metà dell’800, le capacità artigianali dei marchigiani hanno dato vita ad un distretto industriale che prospera ancora oggi. Una storia che inizia con Paolo Soprani poco dopo la famosa battaglia di Castelfidardo del 1860, passa per le tante aziende che continuano ancora oggi a produrre questo incredibile strumento, fino ad arrivare alle testimonianze di importanti artisti come Richard Galliano.