Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix

Un gruppo di adolescenti è costretto a partecipare a un gioco che mette in palio le loro stesse vite: riassunta in poche parole, è la trama della serie TV 'Alice in Borderland', adattamento dell'omonimo manga di Haro Aso che esce in streaming su Netflix giovedì 10 dicembre, portandosi dietro recensioni positive da parte della critica (che però avverte: la visione non è adatta ai più piccoli a causa della violenza esplicita delle immagini).

Alice in Borderland, tutto sulla serie TV

La storia è quella di un giovane disoccupato e dei suoi due amici, sfaccendati quanto lui. I tre si concedono un pomeriggio di bighellonate a Tokyo, ma a causa di una stupidaggine devono nascondersi dalla polizia: quando tornano allo scoperto scoprono che la città è assolutamente deserta. In poco tempo capiscono di essere stati trasportati in una dimensione differente da quella in cui vivevano e che sono costretti a partecipare a una serie di giochi e sfide che determineranno la loro sopravvivenza. Incontrano anche altre persone condannate a una simile sorte, soprattutto una ragazza insieme alla quale cercheranno di capire come porre rimedio alla situazione.

Il manga 'Alice in Borderland', scritto e disegnato da Haro Aso, è stato pubblicato in patria dal 2010 al 2015 e ha dato origine a una serie d'animazione uscita nel 2014. La versione di Netflix, con attori in carne e ossa, è stata scritta da Yasuko Kuramitsu e diretta da Shinsuke Sato (famoso soprattutto per i film 'I Am a Hero' e 'Princess Blade'). Nel cast troviamo alcuni giovani talenti giapponesi: fra gli altri Tao Tsuchiya, Kento Yamazaki, Nijiro Murakami, Keita Machida, Ayame Misaki, Tsuyoshi Abe, Sho Aoyagi e Aya Asahina.

Curiosità: come suggerisce il titolo del manga e anche della serie TV, Haro Aso ha voluto tracciare un parallelo con il romanzo di Lewis Carroll 'Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie'. Il nome del protagonista, ad esempio, richiama quello di Alice: è divertente cercare di riconoscere chi è la controparte del coniglio bianco, del cappellaio matto, dello stregatto, eccetera.
 




Il trailer sottotitolato in italiano

 

Le recensioni e come guardare la serie TV

In media la critica ha scritto recensioni positive, lodando una trama accattivante e capace di tenere incatenati alla visione, personaggi ben disegnati e molto ben interpretati, e anche una regia visivamente ambiziosa e spettacolare. Tutti concordano nel sottolineare che 'Alice in Borderland' mette in scena situazioni molto violente e che dunque la visione non è adatta ai più piccoli.
La prima stagione è composta da otto episodi, che Netflix pubblica all'interno del proprio catalogo in streaming il 10 dicembre, lasciando ad abbonate e abbonati la libertà di scegliere quando e come guardarli.

Leggi anche:
- Beforeigners, l'interessante serie TV di RaiPlay
- L'Incredibile storia dell'Isola delle Rose, il film Netflix di Sydney Sibilia
- Il film di Salvatores sull'Italia del lockdown: Fuori era primavera