9 mar 2022

Alba Rohrwacher: ecco i film dove compare e da rivedere in streaming

L’attrice fiorentina entrerà del cast de “L’amica geniale 4”. In attesa di rivederla in TV ecco alcuni film in cui compare, da guardare in streaming

Alba Rohrwacher sul set del suo ultimo film
Alba Rohrwacher sul set del suo ultimo film

Sarà Alba Rohrwacher a prestare il volto a Elena (Lenù) adulta, una delle due protagoniste de “L’amica geniale”, nella quarta e ultima stagione della serie italo-americana tratta dai romanzi di Elena Ferrante. La Rohrwacher, che per tre stagioni è stata la voce narrante della storia, si è svelata al pubblico nell’ultima puntata della fiction andata in onda lo scorso 27 febbraio. In attesa di vederla nei panni di Elena – probabilmente nel 2024 - ecco qualche titolo per rivederla in streaming.

1. Il papà di Giovanna (2008) – Amazon Prime video

Ambientato nell’Italia degli anni 30, il lungometraggio racconta la storia della famiglia Casali e in particolare del forte legame, quasi morboso, tra Giovanna (la Rohrwacher) e suo padre Michele (Silvio Orlando). Quest’ultimo non riesce ad accettare il ritardo mentale della figlia e tenta di aiutarla e giustificarla anche quando lei commette un omicidio. Quando le prove diventeranno schiaccianti, Michele accetterà il ricovero di Giovanna in un istituto psichiatrico, ma le resterà sempre accanto, proteggendola dalla sua malattia e dai giudizi della gente. Per la sua interpretazione in questo film del 2008 diretto da Pupi Avati, Alba Rohrwacher ha vinto il David di Donatello come migliore attrice protagonista e il Globo d’oro come attrice rivelazione. Il film fa parte del catalogo premium di Prime Video.
Una pellicola toccante e complessa con interpreti magistrali. Nel cast anche Ezio Greggio, al suo primo ruolo drammatico.

2. La solitudine dei numeri primi (2010) – Amazon Prime Video

Tratto dall’omonimo e pluripremiato romanzo di Paolo Giordano, il film si snoda lungo le vite parallele di Alice (Alba Rohrwacher) e Mattia (Luca Marinelli). I due si incontrano per la prima volta al liceo e stringono una forte amicizia, capace di unire le loro solitudini. Entrambi, infatti, hanno alle spalle delle storie complesse che li hanno resi introversi e incapaci di comunicare i loro sentimenti e – per questo – si paragonano a due numeri primi: divisibili solo per uno e per loro stessi. Nonostante le loro esperienze li allontaneranno, Alice e Mattia riusciranno sempre a ritrovarsi e, alla fine, anche a essere sinceri sul sentimento che li lega da sempre. Il lungometraggio diretto da Saverio Costanzo è visibile su Prime Video, sezione premium.
Un film malinconico che consente, però, di continuare a credere nella forza dell’amore.

3. Perfetti Sconosciuti (2016) – Netflix

Una pellicola italiana da Guinness dei primati: si tratta infatti del lungometraggio che ha in assoluto registrato più remake nella storia del cinema (sono in tutto 18). Il film è corale e il cast comprende oltre ad Alba Rohrwacher, anche Anna Foglietta, Kasia Smutniak, Marco Giallini, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea e Giuseppe Battiston. Gli attori interpretano alcuni amici che si ritrovano a cena a casa di Rocco ed Eva (Giallini e Smutniak) e decidono di fare un gioco: mettere al centro del tavolo tutti i cellulari e rispondere collettivamente ad ogni messaggio o telefonata ricevuti. Ben presto il gioco finisce per svelare segreti più o meno gravi e rischia di compromettere i rapporti di coppia e di amicizia dei commensali, fino a rendere evidente che tutta la sincerità reciproca è in realtà solo di facciata. Per questa pellicola Paolo Genovese ha vinto il David di Donatello e il Ciak d’oro come miglior film e il Nastro d’argento e il Globo d’oro come migliore commedia, oltre ad altri riconoscimenti per la sceneggiatura.
Il film che tutti gli appassionati di tecnologia dovrebbero vedere almeno una volta, per smettere di affidare ai device i propri segreti!

4. The Place (2017) – Netflix

Paolo Genovese firma la regia anche di questa pellicola che resta avvolta nel mistero e nel paranormale. Il protagonista assoluto è un uomo (Valerio Mastandrea) che ogni mattina si siede allo stesso tavolo di un locale e porta con sé un taccuino. Ogni giorno di fronte a lui si siede una persona diversa, che gli chiede di esaudire un desiderio. L’uomo appunta la richiesta e acconsente ad esaudirla ma solo se la persona in questione accetta di compiere un’azione mostruosa – e sempre diversa – che lui suggerisce. Saranno in tutto otto i personaggi che si alterneranno al suo tavolo e le loro storie finiranno per intrecciarsi. Alba Rohrwacher interpreta una suora che ha perso la fede e vuole ritrovarla. L’uomo l’aiuterà nella sua ricerca ma solo a patto che lei resti incinta.
Un lungometraggio dai risvolti noir che tiene gli spettatori con il fiato sospeso.

5. Magari (2020) – RaiPlay

La storia è quella di Carlo (Riccardo Scamarcio), padre separato di tre figli, che trascorre con i tre ragazzi le vacanze di Natale e Capodanno nell’Italia dei primi anni 80. Assieme a loro c’è Benedetta (Alba Rohrwacher), compagna di Carlo, presentata ai figli come una collaboratrice di lavoro. La convivenza forzata di questi cinque personaggi creerà disagi e malintesi e porterà a galla tutti i problemi che da sempre caratterizzano il rapporto dei tre ragazzi con il padre. La pellicola, che segna l’esordio di Ginevra Elkann alla regia, sarebbe dovuta arrivare nelle sale nei primi mesi del 2020, ma a causa della pandemia è stata distribuita in esclusiva su RaiPlay – dov’è tuttora visibile.
Un film dai tratti romantici e nostalgici, che mette al centro la famiglia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?