Il regista sir Alan Parker (Ansa)
Il regista sir Alan Parker (Ansa)

Londra, 31 luglio 2020 - Lutto nel mondo del cinema. È morto a 76 anni il regista britannico Alan Parker, autore di film come 'Fuga di mezzanotte', 'Mississippi Burning', 'Saranno famosi' ed 'Evita' con Madonna protagonista. A darne notizia è stato il British Film Institute, spiegando che il cineasta si è spento dopo una "lunga malattia".

Grande protagonista ai Golden Globes e ai Bafta Awards, Parker è stato soprattutto un regista eclettico e capace di passare da film musicali come l'iconico 'The Wall' dei Pink Floyd a pellicole drammatiche come 'Birdy. Le ali della libertà' (Grand Prix della giuria a Cannes) e 'Angel heart - Ascensore per l'inferno'. Nominato commendatore dell'Impero Britannico nel 1995 e baronetto dalla regina Elisabetta nel 2002, Sir Alan Parker ha ricevuto due nomination all'Oscar come miglior regista (per 'Fuga di mezzanotte' e 'Mississippi Burning - Le radici dell'odio') e ha vinto il premio Bafta nel 1992 per 'The Commitments'

Cinque anni fa aveva annunciato il ritiro. "Ho fatto il regista dall'età di 24 anni - spiegò - ogni giorno è stata una battaglia, ogni giorno è stato complicato, una volta a litigare con il produttore la volta dopo con gli studios. Ma ho imparato in fretta, sono salito sul ring e ho rifilato pugni per tutta la mia vita. Tutti quelli che hanno lavorato con me sanno che ho combattuto perche' alla fine facessimo il film che volevamo fare".