Il soprano Cecilia Gasdia, 60 anni, sovrintendente dell’Arena di Verona
Il soprano Cecilia Gasdia, 60 anni, sovrintendente dell’Arena di Verona

"Adotta una colonna dell’Arena di Verona": è questo il progetto di fundraising lanciato dalla Fondazione Arena per ognuna delle 67 colonne che sorreggono l’anfiteatro. Primi due imprenditori a scendere in campo nel progetto di adozione, Gianluca Rana e Sandro Veronesi (Calzedonia). "Sono molto felice e li ringrazio per la loro risposta immediata – ha detto ieri la sovrintendente dell’Arena Cecilia Gasdia – poiché la loro adesione segna l’inizio di una rete virtuosa tra Fondazione Arena e il tessuto economico della città". "Oggi più che mai – ha aggiunto il soprano – il mondo ha bisogno del potere della bellezza e della meraviglia per rinascere dopo un momento così difficile. L’Arena è luogo di produzione di valore e ricchezza fondamentale per tanti lavoratori e per le migliaia di persone che coinvolge con il suo indotto".

Il 2020, con la mancanza di un’attività completa del Festival areniano, ha dimostrato quanto l’economia della città sia legata in maniera indissolubile al suo Anfiteatro. Ora l’Arena è pronta a ripartire: il 5 giugno con il concerto de Il Volo, tributo al Ennio Morricone, seguito dal live di Emma il 6 giugno, e dalla prima dell’Opera Festival 2021 affidata al maestro Riccardo Muti che, il 19 giugno, dirigerà Aida. Secondo il sindaco di Verona, la capienza potrà essere di almeno 6mila persone a sera.