16 gen 2022

Addio Nino Cerruti, lo stilista preferito dai divi

Tra le sue clienti affezionate, nella prima boutique aperta a Parigi nel 1967 con il marchio “Cerruti 1881“, c’era la leggendaria Coco Chanel, che adorava i suoi pantaloni. Tra le sue scoperte un giovanissimo Giorgio Armani esordiente designer. Tra i suoi primati, la giacca maschile decostruita; una linea sportswear griffata con testimonial sportivi di fama come il tennista Jimmy Connors e lo sciatore Ingemar Stenmark; una serie di profumi collegati a un marchio di moda. Il mondo della moda internazionale è in lutto: l’imprenditore e stilista Nino Cerruti è morto ieri, a 91 anni, all’ospedale di Vercelli, dove era ricoverato per problemi di salute in seguito a un intervento all’anca. È stato un imprenditore illuminato, un visionario fin dagli inizi della carriera, e prima di molti altri colleghi stilisti e manager d’azienda investì nella ricerca e nello sviluppo di materiali e nel design: dalla fine degli anni ‘50 è stato anche il più grande rappresentante dell’industria tessile di Biella, la città a cui è sempre rimasto legato, facendo del distretto un punto di forza del sistema-moda del Made in Italy. Come stilista è stato molto amato dalle star e dal cinema: ha firmato abiti per divi come Mastroianni, Harrison Ford, Jack Nicholson, Robert Redford, Tom Hanks, Michael Douglas, Richard Gere, e costumi per i film American Psycho, Air Force One, Prêt-à-porter, Proposta indecente, Philadelphia, Basic Instinct, Il silenzio degli innocent, Pretty Woman, Wall Street, Attrazione fatale. Nato a Biella il 25 settembre del 1930 da una famiglia di industriali tessili, Nino Cerruti aveva ereditato l’attività alla morte del padre a soli 20 anni. Interrotti gli studi di filosofia e giornalismo, si era scoperto subito vocato allo stile e alla moda di più alto livello, arrivando ad aprire boutique monomarca da New York alla Cina, Hong Kong, Thailandia e Indonesia. Il brand, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?