L’attrice francese Françoise Arnoul, soprannominata "la Venere tascabile" per le sue piccole quanto aggraziate proporzioni, musa dei registi Jean Renoir et Henri Verneuil, è morta ieri a Parigi dopo una lunga malattia a 90 anni. Popolare per la sua avvenenza, specialmente negli anni’ 50, Arnoul fu interprete di commedie più o meno piccanti e di film “neri”, tra cui Il letto e Il dormitorio delle adolescenti di Henri Decoin, I vinti di Antonioni, Rabbia in corpo di Ralph Habib, Delirio di Pierre Billon e Giorgio Capitani, Il frutto proibito di Verneuil. Ebbe una parte anche in French cancan di Jean Renoir (1954). Negli anni Sessanta sempre in ruoli di “gattina seducente” lavorò con Julien Duvivier e Michel Deville.