di

Pupo

Ho letto che la Sonda della Nasa, in esplorazione su Marte, avrebbe inviato agli scienziati sulla terra informazioni riguardanti la possibile presenza di un lago nella zona dove stava operando. Elaborando i dati, gli studiosi hanno stabilito che è vero, circa tre miliardi e mezzo di anni fa lì c’era sicuramente un grande lago. Pazzesco! Io, che a 66 anni mi sento già sul viale del tramonto, come dovrei reagire di fronte a questi numeri? Perfino lo scienziato più illuminato che scopre cure che ci allungano la vita di 1020 anni, di fronte a queste cifre, non si sentirà un po’ ridimensionato? Se rivolgessimo un po’ più spesso lo sguardo verso il cielo e ci concentrassimo sulla sua immensità, forse, ci renderemmo conto della pochezza e addirittura dell’inutilità delle nostre vite. E questo, per assurdo, ci aiuterebbe a vivere meglio.