Foto: TriStar Pictures/Big Beach Films/Tencent Pictures
Foto: TriStar Pictures/Big Beach Films/Tencent Pictures

Tom Hanks ha ricevuto cinque nomination all'Oscar e per due volte ha conquistato la statuetta come migliore attore protagonista, grazie a 'Philadelphia' e 'Forrest Gump'. Nel 2020 rischia di aggiudicarsi la terza vittoria per merito del film 'A Beautiful Day In The Neighbourhood', storia vera di un conduttore televisivo come non ne nascono più. È la convinzione maturata da molti dopo avere visto il primo trailer ufficiale di questo dramma biografico, autentico inno alla recitazione sobria ed empatica di Hanks.
 

Tom Hanks ha il terzo Oscar in mano?

La trama è di quelle che piacciono all'Academy: racconta la vita di Fred Rogers, che dal 1968 al 2001 ha condotto un fortunatissimo programma televisivo per bambini intitolato 'Mister Rogers' Neighborhood' e caratterizzato da valori come gentilezza, comprensione e accettazione. Se dovessimo pensare a un equivalente italiano, potremmo immaginare un 'Quark' condotto da Piero Angela e pensato per educare gli spettatori più piccoli.

Il messaggio positivo contenuto nel film 'A Beautiful Day In The Neighbourhood' e la stima enorme di cui Rogers gode oltreoceano costituiscono due fattori che garantiscono la nomination all'Oscar. La ciliegina sulla torta è la capacità di Tom Hanks di immergersi alla perfezione in un ruolo di questo tipo, che alterna sobrietà e slanci vitali, malinconia e risate liberatorie. Insomma, negli Stati Uniti è bastato il trailer per convincere moltissimi che abbiamo già un candidato sicuro all'Oscar e che probabilmente abbiamo anche un vincitore.
 


Il trailer in lingua inglese

 

 

A Beautiful Day In The Neighbourhood, il film

'A Beautiful Day In The Neighbourhood' è l'adattamento per il grande schermo di un lungo articolo intitolato 'Can You Say...Hero?', pubblicato dall'edizione statunitense di Esquire sul numero uscito a novembre del 1998 e firmato dal giornalista Tom Junod.

La sceneggiatura è farina del sacco di Micah Fitzerman-Blue e Noah Harpster, che insieme hanno scritto cose come la serie TV 'Transparent' e il lungometraggio 'Maleficent'. La regia è invece stata firmata da Marielle Heller, al suo terzo film per il grande schermo dopo 'Copia originale' e 'Diario di una teenager'.

L'arrivo nelle sale statunitensi è fissato per il 22 novembre 2019, in tempo per concorrere agli Oscar dell'anno successivo. La distribuzione internazionale inizia una settimana dopo, con uscite spalmate fino a marzo del 2020: ancora non è chiaro quando arriverà in Italia, ma possiamo dare per scontato che succederà.

Leggi anche:
- Le serie TV Marvel della fase 4
- Emmy 2019, le 4 cose da sapere sulle nomination
- Barbie: il film di Margot Robbie diventa indie