Gli accessori per la chitarra
Gli accessori per la chitarra

Non è facile, soprattutto per chi non è troppo pratico, scegliere il regalo per un chitarrista. Con le idee giuste è possibile scegliere degli accessori non troppo costosi e che possono rivelarsi molto utili: eccone 5 sotto i 25 euro.

Tracolla
Anche se il fascino di una chitarra suonata mentre è appoggiata sulla gamba è impagabile, qualsiasi chitarrista è concorde su quanto possa essere comoda una tracolla. Sia che si tratti di uno strumento classico che di uno elettrico, in commercio si trovano moltissime tracolle, da quelle in cuoio a quelle in nylon, colorate, con stampe e disegni. Il consiglio è quello di scegliere un modello abbastanza ampio, più comodo da tenere in spalla e che non “segni” troppo sulla pelle. Altra caratteristica fondamentale è che la tracolla sia regolabile per adattarsi all’altezza e ai diversi stili che si usano quando si suona. I prezzi? Un buon prodotto si può acquistare con circa 15 euro.

Plettro
Il plettro è un accessorio indispensabile per chi suona la chitarra. Il suo utilizzo, infatti, influenza la facilità e la rapidità di suono. Quello giusto ha un ottimo grip, per essere maneggevole anche con le mani sudate o quando c’è tanta umidità nell’aria. Lo spessore, invece, deve essere scelto in base al tipo di musica che si vuole suonare. Un plettro molto fine (chiamato thin) serve più che altro per accompagnamento e accordi base, e si usa quasi esclusivamente con chitarre classiche.
Un plettro molto spesso (heavy) si presta, invece, ad accordi più complessi e assoli prolungati. Quale materiale scegliere? Sicuramente il nylon per un plettro di discreta qualità. Per chi vuole qualcosa di più professionale meglio orientarsi sulla celluloide. I primi costano circa 5 euro; i secondi solitamente il doppio.

Accordatore
Un altro accessorio utilizzato di frequente dai chitarristi è l’accordatore. Questi strumenti, un tempo magnetici, ora sono completamente digitali e permettono in pochi minuti di avere a disposizione uno strumento perfettamente accordato. Quando si usa questo accessorio è necessario posizionarlo sulla parte della chitarra in cui le vibrazioni sono più evidenti. Il prezzo? Un buon prodotto si compra con poco più di 10 euro.

Metronomo
Il metronomo serve per aiutare i musicisti a tenere meglio il ritmo di un brano. Emette un suono ritmico costante che è molto utile per chi suona la chitarra e viene spesso utilizzato durante le prove di concerti o esibizioni. Sul mercato esistono i metronomi meccanici e quelli digitali. I primi sono più voluminosi ma nettamente più performanti, i secondi più comodi da usare e portare in giro, ma pagano pegno nella qualità. Per un metronomo meccanico si spendono circa 25 euro, per uno digitale bastano 15 euro.

Capotasto
Il capotasto è un accessorio per chitarra destinato soprattutto ai musicisti meno esperti. Serve per adattare la tonalità dello strumento a quella della voce. Posizionando il capotasto in punti diversi del manico della chitarra è possibile aumentare o diminuire la tonalità, in conformità alla voce acuta o baritonale di chi canta. Il costo? Un modello che vada bene sia per le chitarre acustiche che per le elettriche costa circa 15 euro.