Venezia, 24 giugno 2014 - Novità dal Veneto che ha deciso di istituire il libero accesso degli animali da compagnia a giardini pubblici, parchi e spiagge della regione. Lo prevede la nuova normativa approvata e pubblicata oggi sul Bollettino Ufficiale. Si tratta di una normativa regionale che impegna, esclusivamente, il territorio del Veneto.

Il consigliere dell'Italia dei Valori, Gennaro Marotta, che sull'argomento aveva presentato nel 2012 un progetto di legge sostanzialmente racchiuso in quello approvato dal Consiglio, ha illustrato alla stampa, accompagnato dal suo cagnolino Fergie, il significato del provvedimento.

"Si tratta - ha detto l'esponente di IdV - di un segnale di civiltà. In pratica, oltre a vietare l'utilizzo della catena o di qualunque altro strumento di contenzione, la legge consente agli animali da compagnia, purché accompagnati dal proprietario o da altre persone e tenuti a guinzaglio e con museruola, l'accesso a tutte le aree pubbliche e di uso pubblico, compresi giardini, parchi e spiagge". Il 40% degli italiani, ha ricordato Marotta, possiede almeno un animale domestico. E i proprietari veneti sono in linea con il resto del Paese".
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net