Roma, 12 gennaio 2014 - Prosegue la battaglia contro la caccia alla volpe in tana. Con una determina del 6 settembre 2013, la Provincia di Treviso ha programmato una vera e propria azione di sterminio della durata di tre anni nei confronti di 1050 volpi, per lo più cuccioli e le loro madri, che saranno sterminate dalle doppiette dei cacciatori con l’aiuto degli agenti della polizia provinciale.

L'OIPA e altre associazioni hanno depositato ricorso davanti al TAR di Venezia (l’udienza sarà il prossimo 15 gennaio) contro questo scempio e si sono unite a sostegno di questa battaglia organizzando un appello di protesta, una raccolta firme http://www.oipa.org/italia/2013/appelli/volpi.html e una manifestazione svoltasi lo scorso 21 dicembre a Treviso.  <Ognuno di noi può sostenere questa battaglia di civiltà inviando la mail di protesta, firmando la petizione e facendosi promotore di … UN’INVASIONE DI VOLPI nella propria città! Scopri come http://www.oipa.org/italia/2014/volpi.html> riporta una nota dell'Oipa.
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net