Roma, 31 dicembre 2013 - Un presidio di protesta contro la soppressione dei cani randagi proposta dal responsabile veterinario della ASL Grosseto, Paolo Madrucci, e contro il presidente della provincia di Grosseto, Leonardo Marras, che ha sostenuto le sue posizioni.

A organizzarla un gruppo spontaneo di cittadini che ha già lanciato l’evento su Facebook. La LAV Grosseto aderisce all’iniziativa e invita a partecipare. L’appuntamento è di fronte al palazzo della Provincia di Grosseto, in piazza Dante, venerdì 3 gennaio dalle 11 alle 13.

<Sarà un momento per dire no anche al tentativo del Governo di ribaltare gli accordi presi in materia di vivisezione permettendo l’utilizzo di cani e gatti nelle sperimentazioni, ma anche l’occasione di protestare contro la strage di lupi che si sta perpetrando in queste settimane in Maremma>, dichiara Giacomo Bottinelli, responsabile LAV Grosseto.
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net