Roma, ottobre 2012 - La Provincia di Perugia deve <immediatamente fermare l'abbattimento e l'inutile, oltre che crudele, progetto> di eliminare gli scoiattoli grigi, <pretestuosamente accusati di compromettere la sopravvivenza di altre specie selvatiche. Invitiamo quindi tutti i cittadini a scrivere lettere ed email di protesta e, ovviamente, studieremo azioni legali anche per individuare eventuali responsabili di questa strage>.

 Questa la posizione delle associazioni Enpa e Lav in merito al progetto "Life" che prevede l`eradicazione dello scoiattolo grigio e che nella provincia di Perugia ha già portato <alla cattura e all'eutanasia di molti animali, causando grande scalpore e la netta dei contrarietà dei cittadini>. Le associazioni invitano chi ha a cuore la sorte degli animali ad inviare lettere e e-mail di protesta al Presidente della Provincia: basterà un click sui siti internet delle due Onlus per trovare appositi form online.

<Le amministrazioni - spiegano le associazioni animaliste - si giustificano con il pretesto che è l`Europa a chiedere questo efferato sterminio. La realtà, invece, è ben diversa: l`Unione Europea, infatti, parla di prevenzione, di monitoraggio, di misure alternative e di rigorosissimi controlli per evitare che gli scoiattoli grigi possano "disperdersi" in natura: la soppressione sarebbe solo un`ultima possibilità, una extrema ratio, insomma>.

Secondo Enpa e Lav, il progetto di eradicazione degli scoiattoli non sarebbe altro se non un mezzo per accedere ai fondi economici messi a disposizione dall'Europa: <Altrimenti non si spiega il motivo per cui, mentre si adottano piani di sterminio, questi animali possono tranquillamente essere acquistati e venduti per poi fuggire o, peggio, essere abbandonati - proseguono le associazioni - Se veramente si vuole iniziare a promuovere azioni serie e concrete, il nostro Paese deve vietare il commercio e l'importazione degli scoiattoli grigi>.

Ma non è tutto perché, a detta di Enpa e Lav, il progetto di eradicazione sarebbe in contrasto sia con la legge nazionale a tutela della fauna selvatica: gli scoiattoli grigi, seppur non originari del nostro Paese, sono animali di cui esistono popolazioni viventi stabilmente in stato di libertà naturale e quindi tutelati dalla legge 157/92, sia con quella contro i maltrattamenti, la 189/2004.
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net