Un museo dedicato ai cervi

Il Bosco della Mesola ospita cervi delle dune, tema principale del museo nel Castello estense. Il museo esplora il legame tra il castello e il territorio, con una sezione dedicata all'erbario di Filippo De Pisis. Per ulteriori informazioni, visitare www.castellodimesola.it.

7 luglio 2024

I cervi non sono soltanto animali di zone montane. Esistono anche singolari e peculiari cervi di pianura, come quelli che abitano la riserva naturale del Bosco della Mesola. Proprio ai cervi della Mesola (o cervi delle dune) è dedicata un’intera sezione del museo ospitato nel Castello estense della Mesola. La delizia era un luogo amato dalla corte: il museo esplora il rapporto fra questo elegante castello (con le sue quattro torri merlate) e il suo territorio, raccontando il ciclo delle stagioni attraverso la flora e la fauna del luogo, il lecco, il frassino, il pioppo bianco, le upupe e i picchi.

È presente anche una raccolta di copie di fogli dell’erbario di Filippo De Pisis, il pittore ferrarese che all’inizio del ‘900 classificò e conservò piante del Bosco della Mesola, poi donò il suo lavoro all’Università di Padova, dove sono conservate. Info su www.castellodimesola.it