Valle d’Intelvi, la pedalata è assistita e il tracciato un incanto
Valle d’Intelvi, la pedalata è assistita e il tracciato un incanto

È il futuro del turismo sostenibile. Ma in Valle d’Intelvi è già il presente, almeno dalla quantità di postazioni di noleggio, di punti di ricarica e di segnaletica specifica. Insomma, se c’è uno Shangri-Là dell’e-bike, è quello che si delinea tra il Lario e il Lago di Lugano. Tant’è che esiste un apposito percorso denominato “Il ponte verde tra i due laghi” che può essere affrontato con le due ruote a pedalata assistita (a San Fedele d’Intelvi le affitta Mario Carminati), utili per muoversi in modo agevole, seguendo un tracciato di 26 km adatto a tutti e con un dislivello di 724 metri. Il primo tratto, da Argegno a Pigra, è consigliabile in funivia (porta anche le bici). Da Pigra si procede alla volta di San Fedele passando per Blessagno e Lura, quindi si segue la strada del Pian delle Noci, si supera Pellio e si raggiunge Lanzo d’Intelvi. Da ultimo, si scende verso Laino e Barclaino. Gran finale, l’imbarcadero di Osteno.