Con il sostegno di:

«Una crescita che guarda al domani»

Acquisita la tenuta "Cilistrone": si aggiungono così altri dodici ettari vitati

Siddùra cresce con l’acquisto di una nuova azienda agricola. Si tratta della tenuta ‘Cilistrone’, che si trova nello stesso Comune di Luogosanto, a pochi chilometri dalla cantina madre. Un investimento che rientra nei piani di sviluppo dell’azienda e che consente a Siddùra di aggiungere altri dodici ettari vitati alla sua produzione. «Mai come in questo momento storico, un vitigno come quello del Vermentino – commenta il manager Massimo Ruggero – rappresenta perfettamente la situazione. Il Vermentino di Gallura è un vitigno capace di trasformare le austerità dei venti di maestrale e il salmastro, ai quali è sottoposto fin dalla nascita, in valore aggiunto. Così la filosofia di Siddùra che in un momento storico difficile, ha saputo convertire il negativo in positivo scegliendo di investire in nuovi terreni e tecnologie».

«I muri delle cantine, senza il vino, sarebbero un corpo senz’anima – conclude Ruggero –. L’obiettivo dell’ampliamento è stato quello di creare per custodire e dunque sviluppare tecniche continue di lavorazione in grado di soddisfare la curiosità del mercato. Come i tronco conici che rappresentano lo strumento che controlla il respiro di un vino».