Anche solo a vederlo impegnato a impiattare, come nella foto che pubblichiamo a corredo dell’intervista, si intuisce quale sia l’idea di alta cucina di Giancarlo Perbellini, due stelle Michelin all’ingresso del ristorante Casa Perbellini a Verona. Meticolosità estrema nel dosare, nel saper incastrare come in un puzzle di sapori gli ingredienti delle ricette che l’hanno reso una celebrità, uno tra gli chef più apprezzati dell’alta cucina italiana. Una conferma che arriva anche dal suo pacato racconto attraverso il quale ci rende partecipi di un percorso ricco di esperienze in Italia e all’estero. Un’avventura che l’ha portato a convincersi che le materie prime della nostra Italia sono una vera panacea, una ricchezza infinita per chi ogni giorno trasforma la cucina in un luogo creativo. E a proposito di ricchezze del territorio non poteva esserci meta più indicata di Siena e le sue terre. Ci spingiamo in questa parte di Toscana per riaffermare l’unicità di prodotti come il Brunello e l’olio extravergine, vere e proprie perle da custodire. Ma anche per andare alla scoperta dell’antica via Francigena, da percorrere a piedi o in bicicletta. In vista poi della primavera e dell’estate Itinerari si spinge al largo delle nostre coste, partendo dai nostri porti, imbarcandoci a bordo delle navi da crociera, una vacanza che piace molto ai Millennials.