Ultimo numero di itinerari per questo tribolato 2020. Un anno difficile, inutile ripeterlo. Per ora è davvero difficile pensare al prossimo viaggio che affronte - remo. Non solo, non è nemme - no prevedibile quando potremo tornare a preparare valigie e zai - ni. Però come insegna il grande scalatore valdostano Hervé Bar - masse non importa arrivare in vetta a un ottomila per sentirsi un grande alpinista. Alleniamo la nostra curiosità ammirando la bellezza che ci circonda die - tro casa. Essere viaggiatori non è solo macinare chilometri e mettere bandierine sul mappa - mondo solo per poter dire agli amici ‘qui ci sono stato’. Quello che contraddistingue un vero viaggiatore è la passione per la scoperta e siamo certi di aver percorso tutti i sentieri a porta - ta di scarpa, di conoscere tutti i luoghi più o meno celebrati del - le nostre piccole e grandi città? Siamo in Italia, il paese più ricco di bellezze artistiche e storiche del mondo, non dimentichia - mocelo mai e approfittiamo di questo periodo di libertà limi - tata anche per viaggiare dentro di noi, per scoprirci meglio, per cambiare, per migliorarci. Intan - to durante queste feste diverse dal solito, ma forse per questo meno formali e più interessanti, possiamo approfittarne per pre - parare una ricetta firmata da uno chef stellato e bere un calice augurandoci e augurando al pia - neta intero un 2021 di autentica rinascita