Con il sostegno di:

Turismo outdoor, al caldo anche in inverno: ecco 5 mete per una vacanza speciale

Dall'Australia alla Namibia, senza dimenticare Caraibi e Centro America: 5 località per coniugare wilderness e comfort

Vacanze all’aria aperta, sostenibili, senza tuttavia rinunciare al comfort. E’ boom di turismo outdoor in strutture attrezzate, a stretto contatto con la natura.

I numeri del turismo en plein air sono in costante crescita: nel corso del 2021, le vacanze outdoor hanno registrato un notevole aumento rispetto ai soggiorni in hotel, confermando il trend anche nel 2022. La crescita delle prenotazioni fatte dagli italiani è cresciuta del 146% rispetto al 2021. Il segno positivo è confermato anche guardando ai numeri pre-pandemia: rispetto al 2019, la percentuale è del +67%.

Una modalità di vacanza che può essere esplorata anche in inverno, guardando oltre l’Europa, per scoprire posti lontani e ritrovare sole e caldo. Ecco alcune proposte esotiche per una vacanza invernale fuori dagli schemi.

1. Camping Barbados East Coast (Barbados)

Il campeggio Barbados East Coast è tutto incentrato sull’idea di camping selvaggio tra alberi di cocco ondeggianti e viste spettacolari sui frangenti dell’Atlantico. Questo sito di sette acri è un ritorno alle origini: dispone di ampie piazzole in erba e un’area ombreggiata per il campeggio vicino allo stagno. La cabina chill-out offre una vista sull’oceano; in alternativa, ci si può concedere una passeggiata fino al villaggio di pescatori di Martins Bay (10 minuti a piedi). Si possono raccogliere prodotti freschi, frutta e verdura da una bancarella di strada che si trova nelle vicinanze. C’è anche un negozio di paese che vende dolci e spuntini, ma è imprescindibile almeno una visita alla taverna sull’oceano a Martins Bay o ai ristoranti sul mare e ai negozi di rum nella graziosa Bathsheba (10 minuti in auto).

2. Selina Puerto Viejo (Costa Rica)

Avete mai pensato a una mini vacanza nella giungla? Selina Puerto Viejo è un autentico paradiso, dove rilassarsi completamente e provare i suoni e i sapori del Costa Rica: ottima musica reggae, cucina caraibica speziata e tramonti indimenticabili. L’alloggio è in tipis costruiti in stile tradizionale con materiali fatti a mano dalle comunità indigene vicine. La vita quotidiana scorre dolcemente tra la piscina all’aperto e la spiaggia, dov’ è possibile noleggiare tavole, prendere lezioni di surf – Puerto Viejo de Talamanca è famosa per le sue spiagge per il surf – o cimentarsi con lo snorkeling e il paddle boarding. Lo spazio di coworking gode di un’ottima connessione Wi-fi; quando è il momento di disconnettersi si va a lezione di yoga.

3. Rooisand Desert Ranch (Namibia)

Il team del Rooisand Desert Ranch afferma che da qui le stelle sembrano più vicine. Potremmo definire la location come la “fattoria stellare” della Namibia. Dal ranch si potranno facilmente spiare stelle e cieli sereni, poiché la regione di Gamsberg è praticamente priva di inquinamento luminoso e gode di bel tempo tutto l’anno; per renderlo ancora più semplice, l’Osservatorio di Rooisand dispone di uno dei più grandi e moderni telescopi. D’altronde, la Namibia è famosa in tutto il mondo per l’osservazione delle stelle, con una bassa densità di popolazione e un basso tasso di inquinamento atmosferico e luminoso: qui troverete panorami mozzafiato dal cielo. Coloro che non sono appassionati di astronomia  hanno invece un’eccellente selezione di opzioni da approfondire di giorno, inclusi sentieri per i siti di pittura rupestre o escursioni tra le dune rosse del deserto del Namib (sabbie rosse = Rooisand). Windhoek, Sossusvlei, Etosha Pan e Walvis Bay/Swakopmund sono tutti facilmente accessibili per avventure autoguidate nella regione e il team di Rooisand organizza paesaggi, safari e sunset tour durante tutto l’anno. A pochi passi, è visitabile la città di Chausib.

4. Selinas Maderas (Nicaragua)

Se sei in vena di avventura, c’è molto da fare nel rilassante sito di Selina Maderas. Ti divertirai un mondo in questo campeggio dog-friendly a 15 minuti di auto dal centro di San Juan del Sur. Con due spiagge sabbiose a cinque minuti di auto e un centro attività in loco, c’è molto per tenerti occupato qui. Il centro organizza lezioni di yoga sul ponte yoga con viste sublimi sulle montagne e corsi di surf, kayak di mare e snorkeling sulle spiagge locali. Passa da un tuffo nel Pacifico a un tuffo nella piscina all’aperto, se lo desideri… puoi tuffarti nella piscina del sito ogni volta che ne hai voglia (o semplicemente rilassarti nell’area salotto circostante). C’è anche un cocktail bar in loco, con una colonna sonora di ritmi commerciali o electro-underground la sera. E se vuoi unire lavoro e svago, c’è un accogliente spazio di co-working con wi-fi. Dopo aver completato la tua lista di cose da fare, fai un’escursione in spiaggia per sfruttare al massimo i punti caldi del surf, rovista tra le pozze rocciose o scivola in uno dei ristoranti, bar o caffetterie a 15 minuti a piedi. Se preferisci rimanere sul posto, c’è anche un ristorante qui o un negozio di alimentari a mezz’ora di cammino se vuoi portare qualcosa con te.

5. Coonawarra Bush Holiday Park (Australia)

Un’avventura outdoor tra i vigneti a nord di Penola? Allora la scelta ideale è il Coonawarra Bush Holiday Park, un sito ampio e selvaggio con tante soluzioni di alloggio, tanto rilassanti quanto remote. Il paesaggio e la natura circostanti sono veramente wild, ma innocui; si può andare serenamente alla ricerca di wallaby, canguri, echidna e vombati: le creature qui non sono mai state molestate dagli umani, il che le rende ancora pacifiche nelle loro interazioni con i passanti. Tra le sistemazioni più particolari, oltre alle tende safari e i bungalow super-confortevoli, c’è la favolosa cupola geodetica Hex Bubbles, un open space con wc separato dotata di tutti i comfort possibili, tra cui un frigorifero portatile, stufa elettrica o stufa a legna (con legna da ardere fornita), wi-fi, patio, barbecue e attrezzatura da giardino.