Uno scorcio di Varenna, sul versante lecchese del Lago di Como
Uno scorcio di Varenna, sul versante lecchese del Lago di Como

Un percorso a piedi di circa 45 km, da fare in più tappe e adatto anche agli escursionisti meno esperti: il Sentiero del Viandante è un itinerario di trekking alla scoperta del complesso e suggestivo territorio nella parte orientale del Lario (quella che guarda a Lecco). Riprende le antiche vie di comunicazione - via Regia, Via Ducale e via Napoleona – su mulattiere e sentieri usate partire dal ‘700. Un’esperienza fra le migliori che si possono fare sui sentieri in Lombardia, soprattutto in autunno, quando il verde delle colline che attorniano il lago prende i colori caldi del foliage. Ecco le informazioni utili.

Il percorso a tappe del Sentiero del Viandante

Il Sentiero del Viandante si articola in 4 diverse tappe, ideali per percorrere i circa 45 km dell’itinerario senza troppa fatica e per godere pienamente della bellezza e dell’unicità del paesaggio lacustre.
La prima tappa è di circa 10,5 km inizia da Abbadia Lariana, località molto vicina a Lecco e termina a Lierna. Si percorre in circa 3 ore e 30 e offre una suggestiva veduta su tutto il lago di Como.
La seconda tappa, da Lierna a Verenna, la perla della sponda lecchese del lago, è lunga circa 11 km e si percorre in 3:30/4 ore, a seconda che si scelga la variante bassa o alta della collina.
La terza tappa parte da Varenna e arriva al traguardo di Dervio, quasi in cima al lago, dopo circa 4:30 ore e 10,5 km di lunghezza, attraversando antichi borghi di pescatori e alcune frazioni collinari molto suggestive.
L’ultima tappa porta al traguardo finale di Colico e percorre tutta la costa finale del lago di Como: ha una lunghezza di ben 16 km e si percorre in circa 5/6 ore.

Consigli utili per affrontare il Sentiero del Viandante

Il percorso è adatto a tutti e i tempi di percorrenza che abbiamo descritto sono quelli massimi, per chi vuole prendersela comoda. Le stagioni migliori per percorrere l’itinerario di trekking del Viandante sono sicuramente l’autunno e la primavera: le temperature miti del lago in questi periodi, infatti, offrono le condizioni climatiche ideali per gli escursionisti. L’inverno, per la possibilità (remota a dire il vero) di neve e ghiaccio, e l’estate, per il caldo eccessivo che si può trovare lungo il percorso, non sono consigliate.
Il sentiero del Viandante si raggiunge facilmente in auto con la provinciale 72 che segue la sponda est del lago di Como. Il percorso, infine, è facilmente raggiungibile anche in treno, con la linea ferroviaria Lecco-Sondrio-Tirano che incrocia diverse tappe intermedie dell’itinerario.