Un tratto da fare con le ciaspole sotto il Monte Rosa
Un tratto da fare con le ciaspole sotto il Monte Rosa

Il Piemonte offre moltissimi percorsi per gli appassionati di ciaspolate: veri e propri itinerari di trekking da percorrere con le calzature per la neve ai piedi. Dalla Valsesia alla Val di Lanzo, passando per la Val di Susa e la Valle del Gesso, scopriamo le mete migliori per le escursioni sulla neve da fare in Piemonte.

Valsesia e Val di Lanzo

La Valsesia offre parecchie opportunità agli appassionati di passeggiate con le ciaspole. Uno dei sentieri migliori è quello che da Alagna Valsesia – in circa 5 ore - arriva al bosco di abeti della Val d'Otro, per un totale di 7 km e un dislivello di circa 700 metri. Il percorso tocca anche le frazioni di Dorf e Scarpia e raggiunge Pianmisura, con vista panoramica sul monte Tagliaferro. L’escursione consigliata in val di Lanzo, invece, parte da Cantoira al Colle di S. Giacomo (a quota 1030 metri) in provincia di Torino e termina al colle di San Giacomo (1450 metri) dopo un percorso impegnativo in salita che attraversa un bel bosco e le case de La Blinant, con uno scorcio sull’intera valle.

Val di Susa

Uno degli itinerari più classici da fare con le ciaspole in Val di Susa è quello che parte dal comune di Cesana Torinese in località Thures (a 1667 metri) e finisce sulla Cima Bosco, in piena valle Argentera. Il percorso si conclude in circa due ore ed è adatto anche ai principianti, con dolci pendii e boschi che si alternano senza grandi pendenze. Data la natura del luogo e il ridotto rischio di valanghe, questa escursione con le ciaspole può essere effettuata anche subito dopo una nevicata.

Il percorso in Valle del Gesso

Un itinerario di circa 5 chilometri che, partendo da Borgo San Dalmazzo, in provincia di Cuneo, raggiunge la Casa Reale di caccia del Pian del Valasco. Qui l’escursione con le ciaspole si effettua su strade innevate ma sempre battute dal gatto delle nevi, quindi è adatta anche ad appassionati di trekking amatoriali. Lungo il percorso si incontrano i caratteristici paesi di Andonno, Valdieri e Sant’Anna di Valdieri e, in località Tetti Gaina, si prende la strada che sale alle Terme di Valdieri che termina al rifugio Casa Savoia. Da questo punto il percorso di fa un po’ più impegnativo e sale verso il traguardo finale del Valasco e della Reale Casa di caccia a quota 1763 metri.