Uo scorcio del Parco del Pollino
Uo scorcio del Parco del Pollino
Una natura che lascia senza fiato, percorsi di trekking sfidanti che possono essere affrontati – con ciaspole, sci di fondo e il giusto equipaggiamento – anche in inverno: le escursioni sul massiccio del Pollino stanno richiamando sempre più appassionati da tutto il mondo. Scopriamo i due percorsi di trekking principali che si possono affrontare in Basilicata sul massiccio montuoso del Pollino.


Percorso di trekking sulla cima del monte Pollino

Il percorso di trekking che raggiunge la vetta del monte Pollino partendo dal Colle dell’Impiso nel comune di Rotonda (PZ) è un itinerario abbastanza impegnativo che può essere affrontato da utenti esperti. In totale, tra andata e ritorno, misura 16 km, con un dislivello di circa 700 metri. Si parte dalla quota 1573 del Colle dell’Impiso e si percorre l’antico sentiero dei Carbonai fino al colle Gaudolino. Da qui ci si inoltra in uno stupendo bosco di faggi percorrendo il sentiero dei Pastori fino alla zona del Pollinello, dove è possibile osservare da vicino il Patriarca, il più antico pino loricato del Pollino.
Dopo una doverosa sosta per rendere omaggio al gigante buono si sale verso la vetta, a 2248 metri di altitudine. Il ritorno è previsto dal versante che scende verso il canale di Malevento, un passo tra il monte Pollino e la Serra Dolcedorme.


Il percorso di trekking del “giardino degli dei” sul monte Pollino

Meno impegnativo del percorso precedente, ma comunque da affrontare con un buon allenamento, è questo secondo percorso sul massiccio del Pollino. L’itinerario che sale fino al “giardino degli dei” è lungo circa 12 km e parte dal Santuario della Madonna del Pollino di Mezzana (1537 m), frazione del comune di San Severino Lucano (PZ).
Lo scenario che già dalla partenza si presenta agli escursionisti è suggestivo, con rocce solcate da torrenti e boschi di faggi secolari che conducono la passeggiata verso Fosso Iannace, prima tappa del percorso.
Da qui si sale verso il Piano Iannace – a 1640 m di altitudine – e si prosegue la scalata per raggiungere – a 1958 metri – Il giardino degli dei” con gli alberi più belli e maestosi del Pollino. La vista che si presenta agli appassionati di trekking è unica, con l’immensa valle che si estende fino al mare Ionio, la giusta ricompensa dopo un’escursione lunga e abbastanza faticosa.