Con il sostegno di:

“Cozza in the city” e 12 chef internazionali: Taranto capitale del gusto

Dal 19 al 24 settembre la Puglia incontra il meglio della ristorazione

Arriva a Taranto l’appuntamento con Ego Festival: dal 19 al 24 settembre saranno protagonisti 12 chef internazionali dai migliori ristoranti di Dubai, Lima, Miami, il Cairo e altri ancora, per dare vita al progetto “Dinner Incredible” invadendo la città dei due Mari per definire la cucina pugliese e tracciare una mappa del gusto che superi i confini nazionali. Gli chef racconteranno la Puglia gastronomica e le aziende, si aggireranno dai trulli alle Gravine, dai vigneti agli uliveti per reperire gli ingredienti principali e dar vita a piatti speciali. Il viaggio e il loro racconto diventerà poi una serie tv distribuita su Food Network per l’Italia. Tanti gli appuntamenti.

Giovedì 22 settembre, dalle 10 alle 18.30, al Realais Histò gli ospiti stranieri racconteranno com’è cambiata la ristorazione nel mondo dell’enogastronomia con un occhio verso la sostenibilità. A fare da cornice, i banchi di assaggio con prodotti pugliesi. Venerdì 23 settembre, Dinner Icredible arriva in Italia dopo la fortunata edizione a Bangkok: i 12 cuochi da tutto il mondo interpreteranno le materie prime scoperte in Puglia in un piatto unico (biglietti www.egofestival.it). Ma l’appuntamento più importante è quello con la regina del territorio, la cozza nera, che quest’anno è diventata presidio Slow Food. Ego Festival si collega così alla prima edizione di “Cozza in the City”, festival dedicato interamente alla cozza tarantina. Sabato 24 settembre saranno coinvolti cuochi pugliesi che si confronteranno tra loro, studiando e creando dei piatti in cui la cozza sarà la protagonista assoluta di una festa all’ex Mercato Coperto. Una giornata all’insegna del gusto, fra degustazioni, musica, intrattenimento, con momenti dedicati alla conoscenza della cozza tarantina. L’ex Mercato Coperto di via Anfiteatro di Taranto ospiterà gli stand dei cuochi e stand di cantine vinicole e aziende olearie rigorosamente pugliesi individuate dal progetto Radici Virtuose, il programma di promozione e rilancio dei prodotti e del paesaggio jonico salentino. Ingresso libero con possibilità di acquistare i ticket di degustazione sul posto.