Con il sostegno di:

Il Sentiero del vino e buon cibo per conoscere Bolzano e l’altopiano del Renon

Una nuova passeggiata di circa 400 metri di dislivello che si snoda tra i filari, dove è possibile ammirare le opere dello scultore gardesano Filipp Moroder Doss

alto adige

Bolzano – Nuovo sentiero del vino, sul pendio che collega Bolzano con l’Altipiano del Renon, e tanti appuntamenti enogastronomici da settembre a dicembre per vivere questo angolo del Trentino Alto Adige ricco di fascino e capace di sorprendere in ogni stagione dell’anno.

Il sentiero del vino “Rebe” (che significa ‘vigna’) è una passeggiata di circa 400 metri di dislivello che si snoda tra i filari, in parte sulla vecchia strada romana che parte dai possedimenti del maso Waldgries, e si percorre per circa un’oretta e mezza. Lungo il sentiero è possibile ammirare le opere artistiche di Filipp Moroder Doss, scultore della Val Gardena. Ogni opera è dedicata ad un particolare tema, dall’irrigazione alle varietà di vino, a metà fra la lode alla tecnica e un senso quasi religioso del lavoro nei campi. Fra un’opera e l’altra sono state installate delle tabelle che raccontano al turista il paesaggio, vitigni tipici, zone di coltivazione Doc e siti culturali che lambiscono il sentiero. Il nuovo sentiero del vino è destinato a diventare una tappa obbligata per gli amanti di Bacco che possono fare una sosta di degustazione nelle cantine situate lungo il percorso.

Ma non è necessario essere amanti delle vigne o del vino per soggiornare tra Bolzano e il Renon, che distano solo 12 minuti di funivia, offrono piste ciclabili, trenino e sentieri per piacevoli camminate. E’ possibile visitare città e altopiano anche senza macchina. Ecco alcune proposte

Winesafari, sulle tracce dei vini esclusivi

Venerdì 7 ottobre viaggio luculliano alla scoperta della Strada del vino, un vero e proprio safari tra i vigneti in compagnia di osti che, tra una mescita e l’altra, raccontano storie e aneddoti, narrano dei loro paesi, della gente e del buon vino che qui viene prodotto. Dalle ore 8.30 alle 18.30, costo € 160 a persona con viaggio in autobus con guida esperta, visite alle cantine, degustazioni, menù di degustazione e un aperitivo serale in vigna (iscrizioni entro il mercoledì precedente, [email protected]).

Bacchus Urbanus

A ottobre, ogni sabato, torna il tradizionale appuntamento con “Bacchus Urbanus” un particolare trekking urbano lungo percorsi che attraversano le zone produttive dei due vini autoctoni di Bolzano, il Santa Maddalena e il Lagrein. Un’escursione a tema di circa 3 ore con visita e degustazione guidata in alcune cantine. Massimo 25 partecipanti, costo € 18 a persona, con prenotazione entro le ore 17 del giorno precedente ([email protected]).

Non c’è autunno senza Törggelen

Tra Bolzano e il Renon autunno fa rima con Törggelen: la celebrazione, che ha origine nel Medioevo, si protrae da ottobre fino all’inizio dell’Avvento. Si tratta di una vera e propria festa che celebra la fine della vendemmia, come racchiude il nome che deriva dal latino “torquere”, torchiare, e si riferisce alle uve appena pressate. Oggi l’antica tradizione si rivive andando di maso in maso (o meglio nelle tradizionali “Buschenschänke”, le tipiche locande contadine) ad assaggiare specialità come speck, Kaminwurzen, castagne arrostite, Schlutzkrapfen, zuppa d’orzo e il vino novello. Tra gli appuntamenti in programma sul Renon da non perdere le escursioni guidate il 30 settembre e il 28 ottobre in compagnia dell’Ambasciatore del gusto altoatesino Franz Wenter. Si attraversano i vigneti del Renon e si degustano i bianchi e rossi autoctoni. E infine passeggiate con Sepp Lamprecht lungo un tratto del “Sentiero del castagno”, una camminata di circa 4 ore con sosta pranzo tra boschi di latifoglie colorate e castagneti secolari.

Alla scoperta dello Speck Alto Adige Igp

Passeggiate e appuntamenti possono diventare un’occasione per scoprire il centro storico di Bolzano e uno dei prodotti più tipici del territorio: lo Speck Alto Adige IGP. La visita guidata del centro storico, proposta in collaborazione con il Consorzio Tutela Speck Alto Adige, viene abbinata alla degustazione di due diverse tipologie di speck presso un produttore locale e in una locanda tradizionale, per conoscere la storia, il processo di produzione e i criteri di qualità di questo particolare salume. Accompagnerà l’assaggio un calice del vino di Bolzano, il Santa Maddalena. Una passeggiata di circa 2 ore, costo € 18 a persona, con prenotazione entro le ore 12 del giorno della visita ([email protected]).

Apfelfesta

Dal 27 al 30 ottobre si terrà a Bolzano la prima edizione della Festa della Mela, un evento interamente dedicato alla Mela Alto Adige IGP prodotto di eccellenza del territorio. In piazza Walther verranno presentate le diverse varietà di mele, i prodotti derivati dalla lavorazione delle mele, dall’aceto al Gin, dalla cosmesi alla carta mela. Un’offerta gastronomica di qualità con proposte di piatti dedicati all’evento, un ricco programma di appuntamenti musicali e un angolo con giochi e laboratori per i più piccoli. L’allestimento decorativo a tema sarà a cura dell’Associazione Floricoltori e decine di installazioni artistiche a cura di lvh-apa. L’evento è organizzato dall’Azienda di Soggiorno, in collaborazione con il Consorzio Mela Alto Adige e con il patrocinio del Comune di Bolzano