Con il sostegno di:

Sciare al Sud e nelle isole italiane: dove farlo

Abruzzo, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna: ecco dove andare a sciare al Sud e nelle isole

sciare-al-sud-e-nelle-isole-italiane-dove-farlo

Nel Sud Italia e nelle isole esistono località adatte al turismo invernale. Si tratta per lo più di piccole realtà di montagna, caratteristiche e molto affascinanti, che risultano perfette, ed economiche, per gli amanti della neve e degli sci. Eccone alcune fra le migliori.

1. Camigliatello Silano – Calabria

Tra le località sciistiche della Calabria, Camigliatello Silano – nel cuore del parco della Sila, in provincia di Cosenza – è la più rinomata. Qui gli impianti di risalita raggiungono un’altitudine di 1.765 metri, sul Monte Curcio. Due sono le piste di discesa: una blu, lunga poco più di due chilometri, e una rossa di due chilometri e mezzo. Dal Monte Curcio parte anche una pista di sci di fondo che segue la cosiddetta strada delle Vette, una via panoramica che costeggia le alture della Sila.

2. Arioso, Sasso di Castalda – Basilicata

Il comprensorio sciistico di Arioso, Sasso di Castalda si trova in provincia di Potenza. Può contare su poco più di due chilometri di piste – suddivise in blu, rosse e nere – e su tre differenti impianti di risalita. Il punto più alto raggiunge i 1.713 metri. Sulle alture attorno agli impianti sciistici è anche possibile dedicarsi a ciaspolate nella neve e a escursioni. Il percorso da trekking più conosciuto è il sentiero Frassati, che arriva fino al Rifugio del Forestale, il più alto della Basilicata.

3. Piano Battaglia – Sicilia

In provincia di Palermo – e in particolare nel territorio del Parco delle Madonie – si trova Piano Battaglia, uno dei pochi comprensori sciistici della Sicilia. La località, che si trova a un’altitudine compresa tra i 1.570 e 1.854 metri, ospita due diversi impianti di risalita. Le piste – lunghe nel complesso 4 chilometri e mezzo – sono accessibili sia per gli sciatori che per chi pratica snowboard.

4. Fonni – Sardegna

Fonni, un piccolo comune sardo di poco più di 3.000 abitanti in provincia di Nuoro, ospita sul territorio comunale il monte Bruncu Spina. Si tratta del complesso sciistico più importante della Sardegna, che può contare su tre piste (e un fuoripista) per un totale di più di tre chilometri. Questa località è anche servita da due impianti di risalita, che nel loro punto più alto raggiungono i 1.820 metri di quota.

5. Campo Imperatore – Abruzzo

Il Centro Turistico del Gran Sasso è il comprensorio sciistico della città dell’Aquila composto da 3 impianti di risalita: una funivia, una modernissima seggiovia a sei posti e una seggiovia quadriposto che servono 10 piste di discesa per tutti i livelli (dal campo scuola sino alla nera) e lo snow park. La funivia del Gran Sasso d’Italia collega la località turistica di Fonte Cerreto Assergi (1.115 m. slm), al versante occidentale di Campo Imperatore (a quota 2.130 m. slm), nel cuore del massiccio del Gran Sasso d’Italia, il tetto dell’Appennino che come noto sfiora quota 3.000 m slm.