Con il sostegno di:

Roatàn e l’Honduras, paradisi nascosti

Acque cristalline, spiagge da sogno, siti archeologici e biodiversità

Un angolo di paradiso sceso in terra. Acque cristalline brulicanti di vita naturale, spiagge bianche come la neve e gli splendidi colori della barriera corallina meglio conservata al mondo. Tutto questo e molto altro è l’isola di Roatàn, tesoro nascosto dell’Honduras, inserita dall’autorevole Conde Nast Traveller tra le migliori mete da visitare nel 2022.

La barriera corallina

l’isola di Roatàn hondurasRoatàn, con Utila e Guanaja, è la maggiore delle Islas de la Bahia, dove si trova la seconda barriera corallina più grande al mondo, con un’estensione superiore a cento chilometri, in cui vivono più di 4mila specie di pesci, oltre a delfini e allo squalo balena. Paradiso ideale per i sub e gli amanti dello snorkeling. Le altre due isole di rilievo delle Islas de la Bahia sono Guanaja e Utila.

Quando andare

Il clima è tropicale, cioè caldo e umido tutto l’anno. Il periodo migliore va però da marzo a maggio quando le massime arrivano fino a 30 gradi e le precipitazioni contenute. Da evitare invece da agosto a ottobre per il pericolo di uragani.

Come arrivare

Da Milano e Roma esistono collegamenti aerei per la capitale dell’Honduras, Tegucigalpa, da dove è possibile ripartire con voli interni alla volta dell’aeroporto Juan Manuel Gàlvez di Roatan. Non è però un viaggio breve. Mediamente per arrivare dall’Italia in Honduras occorrono circa 30 ore di volo. Una soluzione molto praticata per accorciare i tempi è optare per un volo Italia-Miami e un secondo da Miami a Roàtan.

Cosa mettere in valigia

Abbigliamento leggero e da spiaggia, ma qualche capo più pesante per la sera e le giornate ventose. Protezione solare, repellente per gli insetti e un paio di scarpine di gomma, utili per la presenza della barriera corallina nelle vicinanze della riva. La lingua ufficiale è lo spagnolo, quindi un dizionario potrebbe essere utile a chi non non lo parla.

Cosa non perdere

spiaggia mare hondurasWest bay beach, con la sua acqua trasparente abitata da pesci tropicali, è la spiaggia più bella di tutta l’isola. Chi decide di recarsi a Maya Key deve mettere in conto qualche incontro ravvicinato con i leoni marini. A Sandy Bay è possibile invece nuotare con i delfini. E per un’escursione Little French Key, una piccola isoletta a pochi minuti di barca da Roatàn, ricercata per la tranquillità e il mare cristallino.

Come risparmiare

Soggiornare in una guest house o in un appartamento consente di risparmiare sull’alloggio. Mangiare nei ristoranti locali o nelle bancarelle di street food, molto diffuse, abbatte notevolmente il budget alla voce cibo. La moneta locale è il lempira che equivale circa a 0,036 euro.

Un Paese da conoscere

E chi volesse prolungare la vacanza può prendere in considerazione una tappa in Honduras. Con i suoi 673 chilometri di costa il Paese vanta spiagge di sabbia bianca e un paesaggio ineguagliabile, meta d’elezione per gli appassionati di sport acquatici, fotografia, bellezze naturali e storia. ma anche di appassionati di storia, fotografia e bellezze naturali. snorkeling, kayak, immersioni ed altri sport acquatici. Con più di una dozzina di parchi nazionali, imponenti catene montuose, la fitta foresta pluviale e il lago Yojoa, l’Honduras vanta una notevole biodiversità, con oltre 700 specie di uccelli censiti.

Angolo di storia

hondurasL’Honduras è la culla della civiltà Maya, che fiorì nell’ovest del paese, in particolare intorno alla zona di Copán, dove, immerso in una vegetazione lussureggiante, si trova uno dei siti archeologici più estesi, nominato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco dal 1980. I Maya, oltre 3mila anni fa, avviarono la produzione di cacao. Una tradizione portata avanti fino ad oggi insieme ad una imponente produzione di caffè: L’Honduras è il sesto produttore mondiale di caffè (100% Arabica), terzo in Sud America, dopo Brasile e Colombia. La coltivazione avviene a quote piuttosto elevate, oltre i 1.000 metri di altitudine, e coinvolge quasi un terzo della popolazione honduregna. Caratteristiche e attenzioni che rendono il caffè originario dell’Honduras riconoscibile e apprezzato in tutto il mondo: il 62% della produzione viene esportata in Europa e il 6% del totale viene consumato in Italia. Portando con sé i profumi di un paradiso terrestre in cui vale la pena immergersi.

Il libro

A Roatàn è dedicato un volume fotografico curato dalla giornalista Lizzette Kattan e Roland James, che celebra l’isola e il suo arcipelago, attraverso gli scatti di otto fotografi e le testimonianze, in lingua inglese, di viaggiatori e globettroter innamorati di questo angolo di paradiso. “Roatàn and the History of Bay Islands trasporta nella ricchezza di biodiversità e nella travolgente bellezza naturale, ma uno dei motivi principali per visitare l’Honduras – spiega l’ambasciatore in Italia Mariano Jiménez Talavera – è la sua gente. Gli honduregni sono persone laboriose, creative, disponibili, entusiaste e calorose, sempre pronte a dialogare e condividere le proprie esperienze. Senza contare che in Honduras convivono la bellezza di 8 gruppi etnici diversi, ciascuno dei quali ha preservato cultura, riti e tradizioni. I visitatori saranno sommersi da così tanto calore che improvvisamente crederanno di aver trovato una famiglia a migliaia di chilometri dalle loro case. E sarà molto difficile lasciarci”.